Immobili
Veicoli

CANTONEiPad Air 2022, potente versatile e leggero (pure per il portafoglio)

09.04.22 - 14:00
Abbiamo testato a lungo il nuovo tablet della Mela e vi spieghiamo perché potrà far felici in molti
Apple
CANTONE
09.04.22 - 14:00
iPad Air 2022, potente versatile e leggero (pure per il portafoglio)
Abbiamo testato a lungo il nuovo tablet della Mela e vi spieghiamo perché potrà far felici in molti

SAVOSA - Abbiamo avuto l’occasione di testare il nuovo iPad Air 2022 per diverse settimane e finalmente siamo pronti a dirvi cosa ne pensiamo e perché siamo convinti che questo modello possa essere l’iPad adatto alle necessità di molti, soprattutto di coloro che cercano un tablet non troppo grande, ma neppure troppo piccolo, non troppo caro, ma che possa durare nel tempo.  

iPad Pro 11”, ecco il tuo rivale - Il nuovo iPad Air ha le stesse dimensioni del modello precedente con il quale condivide anche la forma dai bordi squadrati che in questa fase caratterizza praticamente tutti i prodotti Apple (uniche eccezioni: iPhone SE e iPad). La novità più intrigante di quest’anno è senza ombra di dubbio il processore M1 inserito nella scocca in alluminio. Lo stesso processore utilizzato per la linea Pro e che quindi pone l’iPad Air (dotato di uno schermo da 10.9 pollici) in stretta competizione con l’iPad Pro da 11 pollici.

In attesa di scoprire cosa ci riserveranno i nuovi iPad Pro è evidente che molti utenti si chiederanno cosa ha da offrire in più la versione Pro da giustificare un esborso maggiore. A parità di taglio della memoria (256GB) e di connettività l’iPad Air costa circa 180.- CHF in meno. Considerando che l’acquisto di una Apple Pencil di seconda generazione è quasi d’obbligo (120.- CHF), si capisce che la scelta è praticamente fatta.

Per quanto concerne gli iPad Air di quinta generazione i 256GB della memoria solida sono la dimensione massima possibile, volendo spendere di meno ci si potrebbe accontentare della versione con 64GB (pochini se non si prende in seria considerazione l’utilizzo del cloud, peccato che le opzioni siano solo due) per i quali il prezzo scende a 649.- CHF. Considerando che alla base dei due modelli c’è lo stesso processore sembra evidente che l’iPad Pro da 11 pollici potrebbe avere un rapido declino. Per farci un’idea vediamo le differenze principali.

Differenze - Per quanto concerne la potenza di calcolo i due modelli sono sostanzialmente equivalenti. I due pannelli hanno la stessa densità di pixel (264ppi), ma rispetto al modello Pro l’iPad Air 2022 è leggermente meno luminoso e non è dotato della tecnologia ProMotion che gli permette di adattare la velocità di aggiornamento in funzione delle necessità del momento. Lo schermo può quindi rivelarsi leggermente meno reattivo, una differenza che nella stragrande maggioranza dei casi è praticamente ininfluente, ma che potrebbe risultare fastidiosa a chi ne fa un utilizzo artistico a livello professionale.

Analogamente agli iPad Mini, i nuovi Air non hanno il riconoscimento del volto per sbloccare lo schermo e ricorrono quindi al Touch ID inserito (anche qui) nel tasto posto sul bordo superiore. La fotocamera frontale è migliorata rispetto al modello precedente, l’ottica ultra grandangolare arriva ora a 12 MP, come nel Pro. Sul retro c’è la seconda fotocamera, una grandangolo da 12 MP come quella inserita nel Pro (dove però c’è pure una seconda ultra grandangolare da 10 MP e un sensore Lidar).

Per quanto concerne l’audio le differenze sono un po’ meno sottili. A differenza dei modelli Pro il nuovo iPad Air ha solo due altoparlanti, uno per lato. I due lati corti presentano però due griglie, la seconda è in sostanza una cassa di risonanza. La differenza inevitabilmente si sente, ma l’effetto complessivo rimane di buona qualità e la potenza degli altoparlanti, abbiamo misurato circa 82-83 decibel, più che sufficiente.

Per quanto concerne la batteria non sembrano esserci differenze particolari rispetto ai Pro. Apple promette 10 ore per entrambi i modelli. Per quanto riguarda l’iPad Air in queste settimane non ci siamo mai arrivati vicini, ma probabilmente la colpa è nostra dato che nelle settimane in passate l’iPad Air è quasi sempre stato utilizzato attaccato alla Magic Keyboard.

Prima di arrivare alle conclusioni ci preme sottolineare ancora una differenza: a livello di connessioni bluetooth 5 e Wifi 6 e cellulare 5G l’iPad Air 2022 offre le stesse opzioni della linea Pro, l’unica differenza è la porta fisica che è solo USB-C e non Thunderbolt.

Conclusioni - A questo punto possiamo dire che l’iPad Air di quest’anno è molto vicino alla linea Pro, seppure sempre leggermente al di sotto. Questa differenza è molto sottile e, considerando la differenza di prezzo, ci sembra sostanzialmente trascurabile.

Per questa ragione siamo convinti che per la stragrande maggioranza degli utenti e delle necessità l’iPad Air di quinta generazione sia la scelta migliore e crediamo che a soffrirne maggiormente sarà proprio il Pro da 11 pollici.

Rimangono però dei “se” e dei “ma”, per esempio: SE le vostre necessità fossero davvero professionali crediamo che la scelta migliore sia ancora l’iPad Pro, MA quello da 12.9 pollici (qualità dello schermo, porta Thunderbolt, e MagicKeyboard di dimensione corretta) che però ha un peso e un ingombro molto maggiore (per non parlare del prezzo). 

Diciamola tutta! - A onor di cronaca diciamo che scegliendo l’iPad di nona generazione si potrebbe risparmiare molto rispetto ai modelli appena confrontati, mediamente circa 300.- CHF, ma siccome le specifiche rispetto al nuovo iPad e alla linea Pro sono molto differenti non ci sembra corretto inserirlo nel confronto tra l’iPad Air 2022 e l’iPad Pro 11 uscito nel 2021.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE PEOPLE