Immobili
Veicoli

STATI UNITITra novità e aggiornamenti Apple si scopre più verde di sempre

08.03.22 - 20:47
La società di Cupertino presenta un nuovo computer desktop, destinato ai professionisti, e punta sulla potenza
APPLE / AFP
STATI UNITI
08.03.22 - 20:47
Tra novità e aggiornamenti Apple si scopre più verde di sempre
La società di Cupertino presenta un nuovo computer desktop, destinato ai professionisti, e punta sulla potenza

CUPERTINO - Tra novità abbaglianti, il nuovo processore M1 Ultra e il nuovo Mac Studio, e rinnovamenti poco convincenti, l’iPhone SE di terza generazione, Apple ha teso un filo verde mai così evidente. Da anni a Cupertino hanno deciso di porre l’attenzione alle scelte ambientaliste intraprese per rendere i propri prodotti sempre più interessanti e appetibili anche alle nuove generazioni che dimostrano una crescente sensibilità verso l’ambiente. Questa direzione non era però mai sembrata tanto decisa e presente come oggi. L’attenzione posta agli aspetti ambientali è infatti stata una costante nella presentazione appena conclusa.

La serata sul palco di Cupertino, trasmessa anche quest’anno in streaming, è però cominciata con l’elenco da parte di Tim Cook, CEO di Apple, dei successi e delle nomination agli Oscar racimolate dai prodotti originali presenti in Apple TV+. Per quanto concerne i prodotti hardware Tim Cook ha presentato due nuove colorazioni per iPhone 13 e 13 Pro, verde e verde alpino, prima di passare alle novità, tutte più o meno già trapelate nei giorni scorsi.

iPhone SE 3 con 5G - Per quanto riguarda il nuovo iPhone SE, la novità più intrigante è sicuramente il nuovo processore Apple Silicon A15 Bionic. Con la nuova CPU l’iPhone più economico fa un balzo avanti nella scala delle prestazioni che garantisce al modello d’entrata un tutta la potenza necessaria per gestire il nuovo sistema operativo e la maggior parte delle novità software degli ultimi anni. Come previsto Apple ha deciso di non modificare il design del modello presentato nel 2020, se non nell’utilizzo degli stessi pannelli (frontale e posteriore) in vetro super resistenti inseriti negli iPhone 13. Anche la connettività è stata aggiornata alle reti 5G. Per quanto riguarda la fotocamera, questa rimane ad ottica singola e con 12MP, ma dotata della funzione Deep Fusion presente nei modelli principali.

iPad Air - Come previsto Apple aggiorna anche i propri iPad Air. Il design rimane sostanzialmente invariato, le colorazioni sono cinque, si aggiunge un nuovo “violetto”. La vera novità è rappresentata dal processore M1 che, stando a quanto affermato dal palco, proietta il nuovo tablet ben al di là di tutti i laptop Windows nella stessa fascia di prezzo. Parole che però non sono state accompagnate da specifiche precise e che quindi prendiamo con le pinze. Potenza di calcolo che non serve solo a lavorare, ma anche a trasformare il nuovo prodotto in una console per giocare (ma per questo non c’era già l’iPad Mini?, ndr). Anche la nuova camera frontale viene aggiornata con la funzione Center Stage grazie alla nuova ottica grandangolare da 12 MP. Tra le novità preannunciate e confermate vi è anche la connettività 5G. Peccato che la porta USB-C che non sia una Thunderbolt ma una “semplice” USB-C, di certo avrebbe fatto una bella figura, soprattutto considerando la nuova compatibilità con le stesse Magic Keyboard, Smart Keyboard e Apple Pencil di seconda generazione utilizzabili dai prodotti Pro che permetteranno al nuovo Air di rubare possibili clienti alla fascia Pro. Per quanto riguarda le memorie disponibili queste saranno due: 64GB o 256GB.

Le novità più interessanti arrivano però verso la fine.

M1 Ultra - La sfida, spiega Apple, è stata quella di superare i limiti fisici che si trovano volendo creare un processore ancora più grande dell'M1Max. Apple lo ha fatto riuscendo sostanzialmente a fondere assieme due processori M1Max. Il nuovo M1Ultra è infatti grande il doppio rispetto all’M1Max. In questo modo ha praticamente raddoppiato i processori presenti nei modelli precedenti arrivando a 20 cuori per la CPU, 64 cuori destinati alla GPU, il doppio anche per il Neural Engine, e così via. Più potenza a consumi molto inferiori. Potenza che, come da tradizione Apple, serve a migliorare l’integrazione dell’Hardware con il software. 

Mac Studio - Apple ha deciso di rinnovare la propria linea di computer per desktop professionali progettando un nuovo computer modulabile in base alle esigenze degli utenti. Mac Studio non è infatti un computer pensato solo per il nuovo processore, ma anche per l’M1Max. Al primo sguardo il nuovo Mac Studio può facilmente ricordare un MacMini, le differenze sono però evidenti. Nella parte bassa circolare gli ingegneri hanno inserito dei fori per facilitare l’entrata di aria e il raffreddamento dei processori. Sul retro, oltre allo sfogo del calore, ci sono le porte, quattro porte Thunderbolt 4 e una porta Ethernet da 10Gb. Sul frontale invece ci sono due porte USB-C e Thunderbolt 4, SDXC e Hdmi. Il nuovo Mac Studio promette di surclassare tutti i precedenti Mac Pro e iMac 21 con il solo, si fa per dire, M1 Max, ma con il nuovo M1 Ultra Apple promette di poter gestire 18 flussi video in 8k ProRes, «qualcosa che nessun altro computer al mondo è in grado di fare».

Apple ha presentato anche un nuovo monitor, Studio Display, pensato per accoppiare il nuovo computer desktop, ma volendo anche come schermo esterno a cui collegare un portatile. Tra le novità interessanti inserite in questo schermo vi è la fotocamera frontale dotata di processore A13 per poter offrire la funzione Center Stage anche su Mac e, come pure degli altoparlanti posti negli angoli.

Di che cifre parliamo?

Ed ecco i prezzi:
iPhone SE 64GB/128GB/256GB: 479 CHF/538 CHF/658 CHF
iPad Air Wi-Fi 64 GB/256 GB: 649 CHF/819CHF
Pad Air Wi-Fi + Cellular 64GB/256GB: 819 CHF/989 CHF
Mac Studio / 10C CPU / 24C GPU / 32GB / 512 GB (M1Max): 2199 CHF
Mac Studio / 20C CPU /48C GPU / 64 GB / 1 TB (M1Ultra): 4399 CHF
Studio Display 1699 CHF

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE PEOPLE