Depositphotos (AndrewLozovyi)
È nata eCHo, la rete per l'arte sonora e radiofonica in Svizzera.
SVIZZERA
27.10.2021 - 19:300

È nata la rete svizzera dell'arte sonora e radiofonica

È nata eCHO, che riunisce i professionisti delle quattro regioni linguistiche attivi nel settore

BERNA - Lo scorso 25 settembre è stata fondata l'associazione eCHo, il cui scopo è la promozione del ruolo del documentario e della fiction sonora tra le istituzioni svizzere, il collegamento tra i sound-maker delle nostre quattro regioni linguistiche, la socializzazione delle competenze, la difesa dei diritti dei membri e la volontà di lavorare per la diffusione del patrimonio di creazione sonore e radiofoniche nel nostro paese.

Questa nuova associazione nasce sullo stimolo di un movimento già presente in altri paesi, come per esempio in Belgio (con la creazione dell'associazione ASAR nel 2017) o in Francia (con i Federated Sons, nel 2020). eCHo riunisce diverse professionalità: autori, tecnici, registi, produttori, curatori di opere sonore, professionisti che lavorano per diverse istituzioni (radio pubbliche o private, radio comunitarie, istituzioni culturali, ecc.).

L'associazione vuole incoraggiare le istituzioni pubbliche e private e i finanziatori (Confederazione, Città, Cantoni, Fondazioni, ecc.) a riconoscere e sostenere la creazione di progetti sonori e radiofonici, le radio e le varie attività a esse connesse. Inoltre, punta alla promozione della pluralità dell'arte radiofonica e avvicinare la creazione sonora svizzera al grande pubblico attraverso trasmissioni radiofoniche, festival, progetti educativi e interventi artistici. Ancora: eCHo vuole sviluppare la collaborazione tra professionisti della creazione sonora, la trasmissione di know-how ed esperienze, promuovere scambi tra regioni e con autori di altri paesi e difendere la creazione sonora di qualità, artigianale e libera dai vincoli legati ai format imposti dalle grandi istituzioni o dalle leggi di mercato.

I prodotti frutto della creazione sonora e radiofonica (documentari e fiction audio, podcast narrativi e così via) sono in grande espansione. «La pandemia ha dimostrato che la creazione sonora è un'espressione culturale a sé stante, che può trovare posto in teatri, musei, biblioteche e altre istituzioni culturali, oltre alle istituzioni radiofoniche più classiche. Questo fermento sta cambiando le realtà della produzione audio» spiegano dall'associazione. «Di fronte a un'offerta crescente di contenuti audio e podcast standardizzati o che rispondono a logiche commerciali, eCHo mira a dare spazio a una creazione sonora e radiofonica plurale, diversificata e di alta qualità».

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-07 19:57:04 | 91.208.130.86