KEYSTONE
Aretha e il copricapo incriminato.
STATI UNITI
28.08.2019 - 18:000

Anche Obama contro gli eredi di Aretha Franklin

L'ex presidente reclama un cappello che sarebbe dovuto finire nelle sue mani per esplicita volontà della cantante

NEW YORK - Nella battaglia legale per la divisione dell'eredità di Aretha Franklin si fa avanti anche Barack Obama. L'ex presidente, infatti, reclama il cappello indossato dalla regina del soul durante la storica cerimonia di giuramento nel gennaio del 2009 quando è diventato il primo presidente afro-americano degli Stati Uniti.

La Franklin fu invitata a cantare la canzone patriottica 'My Country 'Tis of Thee' ma a rubare la scena fu il suo cappello, di colore grigio e con un enorme fiocco decorato con cristalli Swarovski e creato appositamente per lei da Luke Song.

Secondo lo stesso designer, il cappello per volere della stessa Franklin sarebbe dovuto finire nella mani di Obama ma dopo la sua morte l'anno scorso e il ritrovamento di tre testamenti scritti a mano la divisione dell'eredità si è complicata.

Oltre ad Obama, anche l'istituto museale Smithsonian ha richiesto il cappello visto il suo valore storico. Se sarà l'ex presidente a spuntarla, l'oggetto troverà casa nella biblioteca presidenziale che sarà costruita a Chicago.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-15 02:13:00 | 91.208.130.87