ULTIME NOTIZIE People
ITALIA
7 ore
Serena Grandi: «Io, martoriata dalla chirurgia estetica»
L’attrice ha pubblicato un’autobiografia in cui si pente di aver fatto ricorso al bisturi
ITALIA
9 ore
Claudio Santamaria: «Pensavo che Francesca fosse troppo bella per me»
L’attore ha parlato di come è nato il rapporto con la moglie
SVIZZERA
11 ore
"Loving Highsmith" apre le Giornate di Soletta
Il documentario sulla scrittrice è diretto da Eva Vitija
STATI UNITI
12 ore
Quella volta che Bradley Cooper si trovò un coltello puntato nella metro: «Una cosa da matti»
L'attore ha ricordato in un'intervista podcast quanto successogli nel 2019: «Ho fatto quello che non si dovrebbe fare»
STATI UNITI
14 ore
Raid della polizia a casa di Marilyn Manson
Il motivo riguarda le indagini per presunti abusi su diverse ex-fidanzate, sequestrati diversi supporti di dati
CANTONE
15 ore
Racconti fantastici, premiato "Solo testa" al concorso Altroquando
Mike Papa di Anagni, convincendo anche Giona A. Nazzaro, ha ottenuto il primo posto
ITALIA
17 ore
Fedez: «Io e Chiara facciamo terapia di coppia»
La confessione in tv del rapper che però minimizza: «È una cosa normale»
AUSTRALIA
19 ore
È morto Dalaithngu, l'aborigeno di "Crocodile Dundee"
«Scompare un artista iconico, che ha segnato la storia del cinema australiano»
FOTO
CANTONE
21 ore
Due fiabe ticinesi da mettere sotto l'albero
“La fuga di margherita” e “Misha, il re dei trovatelli” sono due carinissime idee regalo nostrane per i più piccoli
ITALIA
1 gior
Modà, Kekko Silvestre ha sposato due volte la sua Laura
Il cantante ha raccontato la sua particolare scelta dopo 23 anni di fidanzamento
STATI UNITI
1 gior
Tom Holland sarà Spider-Man per (almeno) altri tre film
L'annuncio oggi in intervista da parte di Sony e che parla di una nuova trilogia con il giovane attore britannico
FOTO
LUGANO
1 gior
“Clifford il Grande Cane Rosso”, l'anteprima è un successo
Una domenica già in odore di Natale quella al Cinestar di diversi fortunati lettori di tio.ch e 20minuti
STATI UNITI
1 gior
Matthew McConaughey ha deciso: non si candiderà a governatore del Texas
L'attore preferisce concentrarsi, per il momento, solo sul settore privato
FOTO E VIDEO
CANTONE
1 gior
Una dolce tonnellata (abbondante) di cucciolone
“Clifford: il grande cane rosso”, dal 2 dicembre nelle sale è il perfetto film di Natale per tutta la famiglia
STATI UNITI
2 gior
Addio allo stilista Virgil Abloh
Era il direttore della collezione Uomo di Luis Vuitton. Da anni lottano contro il cancro
EMIRATI ARABI UNITI
2 gior
Lindsay Lohan e quel matrimonio in vista... «È il mio futuro»
Anello di fidanzamento in vista, la coppia ha annunciato la bella notizia su Instagram
STATI UNITI
2 gior
House of Gucci, Jared Leto: «Ho sniffato strisce di sugo all'arrabbiata»
L'attore ha rilasciato dichiarazioni particolari durante un'intervista: «Questa è la mia lettera d'amore all'Italia»
EMIRATI ARABI UNITI
3 gior
Alicia Keys a Expo 2020
La cantante statunitense si esibirà nella Al Wasl Plaza di Dubai il prossimo dieci dicembre.
STREAMING
REGNO UNITO
3 gior
Cover sì, ma «100% Deep Purple»
"Turning to Crime" è un onesto divertissement che non aggiunge niente alla storia della band ma che si lascia ascoltare
ITALIA
4 gior
Sesso e maleducazione, le stilettate di Chiara Ferragni a Fedez
Il rapper è uscito malconcio da una diretta Twitch insieme alla moglie
ITALIA
4 gior
Rocco Siffredi: «Arisa sexy, molti vorrebbero vederla in un porno»
Continuano a far discutere le dichiarazioni della cantante: i complimenti del re dell’hard
BERNA
4 gior
Berna, dottorato honoris causa per Tina Turner
La superstar ha «mostrato un esempio di via di uscita da molteplici situazioni di discriminazione»
ITALIA
4 gior
Cecilia Rodriguez, scambio social con Antonino: dietro c’è Belen?
Il commento di Ceci a una foto di lui potrebbe essere un segnale di distensione
ITALIA
4 gior
Bryan Adams arriva a Milano e risulta positivo al coronavirus
Il cantautore si è contagiato per la seconda volta in un mese
STREAMING E VIDEO
CANTONE
4 gior
Il ritorno dei Deep Purple: «Ci mancava l'adrenalina prima degli show»
Il leggendario Ian Gillan ha parlato a Tio/20 Minuti del nuovo album della band, in uscita oggi
TESTATI PER VOI
10.10.2018 - 16:000
Aggiornamento : 16:18

Da due settimane abbiamo il nuovo AppleWatch. Ecco come è andata

Tutto quello che c'è da sapere su AppleWatch Serie 4. Siamo pronti a parlarvi della prima vera e propria evoluzione dell’orologio intelligente nato sotto il segno di Tim Cook.

LUGANO - Sono bastati meno di 5 anni per ribaltare il settore orologiero.  Anche se i semplici numeri dicono solo parte della verità (un conto è vendere orologi da 500 CHF, un’altro è vendere prodotti da diverse migliaia di franchi) Apple è diventata, numeri alla mano, il numero uno nel settore orologiero. Nel paese dei mastri orologiai e dei coltelli multifunzioni è arrivata anche la quarta generazione degli Apple Watch che, oltre a misurare il tempo, fanno tante altre cose. Abbiamo al nostro polso la versione con cassa in acciaio rosa e ora vi presentiamo le nostre riflessioni.

Dimensioni e design

Due millimetri in più non sono molti, nella maggior parte dei casi possono passare inosservati, ma talvolta possono fare la differenza. In questo caso svaniscono a dispositivo spento (le differenze di forme e dimensioni tra le ultime due generazioni sono davvero ridottissime), ma brillano appena lo schermo si illumina. Del display parleremo a breve, prima alcune considerazioni sulle nuove forme e curve dell’orologio. Sovrapponendo le ultime due generazioni dell’Apple Watch la Serie 4 supera sia in larghezza che in altezza i sui predecessori, ma grazie ai 10.7 millimetri di spessore (0.7 mm in meno rispetto al passato) risulta avere un volume complessivo minore. Dal punto di vista della portabilità non cambia sostanzialmente nulla. Inevitabilmente rimangono le differenze di peso tra la cassa in acciaio e quella in alluminio e, ancora una volta, la nostra preferenza ricade sul più leggero (ed economico) modello in alluminio.

Il nuovo modello ha un raggio di curvatura degli angoli maggiore e il tasto laterale, quello posto sotto la corona digitale (di cui parleremo in seguito), rispetto al passato non è più sporgente ed è a filo con la cassa dell’orologio. A metà strada tra questo tasto e la corona digitale vi è ora il piccolo foro del microfono. Sull’altro lato della cassa vi sono due “tagli” allineati di dimensioni molto maggiori rispetto al passato. Dimensioni maggiori per un audio decisamente più potente. La scelta di spostare il microfono allontanandolo dagli altoparlanti migliora qualità dell’audio durante le telefonate. Una miglioria che, a differenza dell’audio più chiaro e forte, nei nostri test non abbiamo percepito.

Schermo e quadranti

Appena lo schermo si illumina la differenza rispetto agli Apple Watch Serie 3 o precedenti si mostra in tutto il suo splendore. Lo schermo è decisamente più ampio (+32% del 44mm rispetto al 42mm e +34% del modello “piccolo” da 40mm di diagonale rispetto al precedente modello da 38mm) e questa è le novità che più apprezziamo. Il risultato è stato raggiunto grazie alla possibilità di creare uno schermo con gli angoli arrotondati. In questo modo i pixel riescono ad avvicinarsi maggiormente ai bordi della cassa riducendo sensibilmente la cornice. Lo schermo più ampio permette di inserire maggiori informazioni nei quadranti, ma anche di aumentare le dimensioni dei caratteri e visualizzare meglio i testi dei messaggi, ma anche quelli dei bottoni che, loro stessi, sono stati ingranditi rendendoli più facili da usare.

Parlando di quadranti dobbiamo dire che quelli che al momento ci convincono maggiormente sono infrograph e infograph modulare. Il primo è quello che al momento preferiamo perché riesce a fornire il maggior numero di informazioni aggiuntive. Peccato però che alcune applicazioni come Mail, il telefono o iMessage non siano selezionabili in nessuna delle otto complicazioni che riempiono e colorano lo schermo. Il quadrante infograph modulare, rispetto al precedente e ancora presente modulare, nella sua complicazione centrale permette di visualizzare meglio e in modo più intuitivo le informazioni offerte da alcune applicazioni (per esempio l’andamento giornaliero del proprio battito cardiaco o i dettagli della propria attività ora per ora). Ci piace anche la possibilità di inserire un contatto diretto nelle complicazioni. In questo caso toccando la sua icona si apre un menu con tre possibilità per contattare la persona selezionata: telefonare, mandare un messaggio o scrivere un email. 

Gli altri quadranti introdotti con l’ultimo aggiornamento di iOS5, come per esempio Fuoco e acqua, Metallo liquido o Vapore sono esteticamente belli, e le animazioni sullo schermo maggiorato fanno sicuramente un altro effetto. Il numero ristretto di complicazioni che permettono di selezionare si adatta a chi desidera un quadrante più artistico.

Digital Crown

La nuova corona digitale rispecchia il carattere innovativo dell’intero orologio. All’interno della corona è stato inserito un sistema di feedback aptico. Ruotando la corona si attiva e fornisce l’impressione di ruotare una corona meccanica degli orologi meccanici. Non si tratta però di un semplice effetto fine a se stesso, sin dalle prime volte che ci è capitato di usare la nuova corona abbiamo avuto l’impressione di riuscire a gestire meglio lo scorrimento nelle lunghe liste presenti nei vari menu.

La novità più interessante è però la possibilità, grazie alla nuova corona, di far passare un segnale elettrico attraverso il nostro corpo e di registrare i dettagli del nostro battito cardiaco. Per la grande novità presentata ad inizio settembre, ossia la possibilità di registrare in trenta secondi un elettrocardiogramma grazie al proprio orologio, bisognerà però aspettare. Negli Stati Uniti questa funzione verrà attivata grazie ad un aggiornamento software entro fine anno, ma per tutti gli altri paesi bisognerà attendere non si sa quanto. Nell’incontro in cui ci è stato presentato il nuovo telefono non sono stati in grado, e non hanno voluto, sbilanciarsi in nessun modo limitandosi ad assicurarci che tutti i modelli in vendita sono potenzialmente in grado già ora di leggere il nostro battito cardiaco. Prima di ricevere però anche noi l’aggiornamento software che sbloccherà questa interessantissima funzione occorrerà l’approvazione dalle autorità sanitarie federali.

Cuore e sensori

I nuovi Apple Watch Serie 4 hanno in dotazione un nuovo processore S4  che rendono l’orologio molto più reattivo ad ogni comando, notevolmente più rapido nell’aprire le applicazioni e anche nell’accensione. Ad ogni ricarica (la batteria supera agevolmente l’intera giornata) l’esperienza di utilizzo trae particolare giovamento da questa maggiore potenza, ma anche dai nuovi sensori che monitorano i nostri movimenti e misurano i nostri battiti cardiaci. L’Apple Watch è così in grado di leggere una caduta e i successivi movimenti permettendoci, nel malaugurato caso ci fossimo fatti male, di chiamare soccorsi. Nel caso di mancata risposta l’orologio è anche in grado di chiamare soccorsi e di inviare la nostra posizione a potenziali soccorritori (da segnalare che l’orologio conosce i numeri dei soccorsi di ogni paese e autonomamente è in grado di chiamare quelli in cui ci troviamo). È chiaro che tutto ciò non è solo una questione di sensori, ma anche di software e in questo il nuovo watchOS5 (disponibile anche per le generazioni precedenti) ha un ruolo centrale. Fino alla generazione precedente l’Apple Watch era in grado di riconoscere aumenti del battito cardiaco potenzialmente preoccupanti, ora però ci allerta anche nel caso il battito si abbassi oltre delle soglie personalizzabili. In queste due settimane non ci è capitato di cadere seriamente, e quindi sospendiamo la valutazione su quell’aspetto, mentre in alcune occasioni siamo stati allertati per battiti oltre i valori soglia (non preoccupatevi, avevamo abbassato le soglie limite per verificarne il funzionamento).

Il nuovo giroscopio e il nuovo barometro servono però anche ad altre funzioni e dobbiamo dire che, per esempio negli allenamenti svolti (per la verità non moltissimi), non abbiamo riscontrato particolari differenze rispetto alla serie 3. Le migliorie software del nuovo watchOS5 hanno apportato nuove tipologie di allenamento e anche il riconoscimento automatico del tipo di allenamento che stiamo facendo.

 Conclusioni

 Se non fosse per il prezzo, anch’esso in aumento rispetto ai precedenti modelli (si parte da 449 CHF per il modello in alluminio senza connessione cellulare fino ai 749 CHF per quello in acciaio inossidabile e carta esim per la connettività cellulare), il giudizio sarebbe positivo sotto tutti i punti di vista (piccola consolazione: tutti i “vecchi” braccialetti sono compatibili con le nuove casse). Gli ingegneri Apple sono riusciti a migliorare, senza stravolgere, un prodotto di successo apportando alcune modifiche in aspetti sensibili. Gli Apple Watch da sempre cercano di entrare in una dimensione “personale”. La Serie 4 lo fa innanzitutto attraverso lo schermo più ampio che rende più semplice tutte le possibili forme di comunicazione. Lo fa migliorando nella lettura del nostro corpo; talvolta per rassicurarci, altre volte per metterci nelle migliori condizioni possibili per prenderci cura di noi stessi. In tutti questi ambiti l’Apple Watch Serie 4 eccelle, ma tutto questo merita un prezzo così alto? Anche in questo caso la risposta è personale e la vostra la conoscete solo voi.
-- 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-01 03:45:40 | 91.208.130.86