Fotolia
STATI UNITI
03.06.2015 - 20:000
Aggiornamento : 10.01.2018 - 10:20

Scoperta l''energia primordiale' che rigenera i tessuti

Si aprono nuove possibilità per la rigenerazione dei tessuti dei mammiferi così come accade a lucertole e anfibi

WASHINGTON - Scoperta nei topi 'l'energia primordiale' che attiva la rigenerazione dei tessuti, come accade per le lucertole e gli anfibi: si tratta di un interruttore molecolare normalmente 'spento' nei mammiferi. A scoprire la particolare molecola, detta fattore Hif, è stato uno studio coordinato da Ellen Heber-Katz, della Main Line Health neglii Usa, che ha pubblicato i suoi risultati sulla rivista Science Translational Medicine.

Il fattore Hif sarebbe in grado di attivare un processo detto di 'de-differenziazione', ossia riportare le cellule specializzate adulte ad uno stato 'giovanile' simile alle staminali.

Uno dei prossimi passi sarà quello di capire se è possibile attivare questo processo rigenerativo anche in altri mammiferi, in particolare nell'uomo.

Usata miliardi di anni fa dai nostri progenitori meno evoluti per produrre energia in ambienti privi di ossigeno, questa molecola "può agire per attivare la ricrescita del tessuto perso o danneggiato nei topi - ha spiegato Heber-Katz - aprendo così anche nuove possibilità per la rigenerazione dei tessuti dei mammiferi". La scoperta è stata effettuata analizzando una tipologia di topi da laboratorio noti per la capacità di rigenerare meglio e velocemente i tessuti danneggiati.

Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-23 15:56:41 | 91.208.130.89