SEGNALACI mobile report
focus
USI
14.02.2014 - 07:000

Ospitare un ragazzo d'oltralpe, per vivere uno scambio culturale arricchente

I ragazzi d'oltre Gottardo non strusano, non trussano, non stincano e non pociano.

 

I ragazzi d’oltre Gottardo non strusano, non trussano, non stincano e non pociano. Non perché siano diversi dai loro coetanei della Svizzera italiana: perché non sanno che cosa significhino queste espressioni. L’italiano che possono imparare sui libri, infatti, non è quella lingua colorita e tipica che vive nella nostra quotidianità.

Ecco perché è importante che uno scambio linguistico vada oltre delle lezioni in una classe ed ecco perché, nell’ambito dei suoi soggiorni linguistici per liceali d’oltralpe, l’USI è alla ricerca di famiglie che siano disposte a far sentire ai giovani svizzero-tedeschi e romandi il calore tipico delle nostre case. Quando? Tra il 7 luglio e il 3 agosto 2014, ma anche solo per una settimana o due.

Perché? Oltre che per favorire una completa immersione nell’italofonia dei ragazzi tra i 15 e i 20 anni che parteciperanno ai soggiorni linguistici, per avere la possibilità di vivere un arricchente scambio linguistico e culturale “in casa”, aiutando ad apprendere l’italiano e approfittandone per chiedere una mano con il proprio tedesco o francese. Inoltre, i ragazzi della famiglia ospitante possono partecipare gratuitamente alle attività ricreative (sport, escursioni e molto altro) organizzate per gli studenti in visita. Per chi volesse dare così un contributo a rafforzare i legami tra le diverse regioni linguistiche del nostro paese, tutte le informazioni sono disponibili su www.soggiornilinguistici.usi.ch

Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-04-26 13:31:42 | 91.208.130.87