SEGNALACI mobile report
focus
© Jérémy Bajulaz
Autoportrait – Homme dans l’ombre, 2017
MUSEO VINCENZO VELA
06.11.2017 - 07:000

La calcografia, questa sconosciuta

Al Museo, in mostra i premiati al concorso internazionale per giovani incisori promosso dall’Associazione Amici dell’Atelier Calcografico (AAAC)

Ai tempi della digitalizzazione, la stampa calcografica è un’arte ancora poco conosciuta e sottovalutata. Le prime notizie su questa tecnica di stampa risalgono ai tempi di Gutenberg, intorno al 1450. Usata parallelamente alla xilografia, consiste nell’incisione su una lastra di rame o di zinco, seguita dall’inchiostratura e dalla tradizionale stampa sul torchio. Si tratta di una tecnica particolarmente complessa e variegata, utilizzata oggi nel settore della stampa d’arte con risolutati eccellenti.
Tra l’altro, il Museo possiede una ricca collezione di stampe, raccolte dagli artisti Vela (con incisioni di Andrea Appiani, Luigi Sabatelli e Antonio Fontanesi). Per questo motivo e interpretando il desiderio di Vincenzo Vela di vedere la sua dimora trasformata in luogo di formazione per giovani artisti, a partire dal 19 novembre il Museo ospita la settima edizione del Concorso per giovani incisori promosso dall’Associazione Amici dell’Atelier Calcografico (AAAC).
Bandito dall’AAAC a partire dal 1999 con cadenza triennale, già presentato al Museo nel 2011, il Concorso per giovani incisori intende stimolare artisti e studenti di scuole d’arte tra i 18 e i 30 anni che dedicano il loro impegno a questa forma d’arte poco praticata e sono pertanto meritevoli di una particolare attenzione.
Fondata nel 1984, l’AAAC si pone per scopo la promozione e la diffusione della conoscenza dell’arte della stampa calcografica. Coerente con i propri intenti originari, l’AAAC privilegia il sostegno a incisori “puri”, che padroneggiano questa tecnica e le sue numerose potenzialità, incidendo direttamente la lastra e contribuendo pertanto alla produzione di incisioni calcografiche originali, per così dire “di tradizione storica”.

Ogni anno l’Associazione pubblica, in un’edizione limitata ai propri soci, tre incisioni di differenti artisti, stampate nell'Atelier Calcografico di Novazzano. Al contempo organizza – di norma nel porticato della Biblioteca Salita dei Frati a Lugano – un'esposizione di opere calcografiche di artisti di cui pubblica un lavoro; promuove altre manifestazioni e attività riguardanti l'arte della stampa e dell'illustrazione destinata a edizioni di bibliofilia. Fino ad oggi l'AAAC ha pubblicato cento stampe e, fra gli artisti invitati, figurano numerosi nomi illustri, sia in Svizzera che all'estero. Si tratta pertanto di un impegno a tutto tondo che si esplica nella divulgazione e nella conoscenza della stampa d’arte e che trova nella collaborazione con il Museo Vincenzo Vela un giusto riconoscimento.

Domenica 19 novembre 2017, ore 10.45 – Premiazione concorso AAAC
Saranno presenti:
Roberto Camponovo, Presidente del Comitato dell’Associazione AAAC, Gianna A. Mina, Direttrice del Museo Vincenzo Vela
Ore 11.15
Concerto con ENSEMBLE DI CHITARRE 1, Scuola di Musica - Conservatorio della Svizzera italiana Direzione: Gabriele Cavadini.
Brani di: Johann Sebastian Bach, Sergio Fabiàn Lavia Leo Brouwer, Jürg Kindle, Darius Milhaud, Ernesto Nazareth, Ruben Fuentes.
Segue aperitivo. Entrata gratuita

Potrebbe interessarti anche
Tags
artisti
stampa
aaac
arte
museo
associazione
incisori
concorso
calcografico
atelier
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-22 18:54:15 | 91.208.130.86