mobile report Segnala alla redazione
ITALIA
15.11.2018 - 08:230

Vino e cioccolata: il passito per una scelta da intenditori

Il vino e la cioccolata sono da sempre ritenuti due elementi dalle mille sfaccettature

 

C’è chi li chiama cibo degli dei, chi li vede come pura tentazione, chi ne esalta gli aspetti afrodisiaci e chi li considera alimenti altamente calorici.

Che tu preferisca una definizione piuttosto che l’altra poco importa: degustare un pezzetto di cioccolato di qualità con un buon bicchiere di vino è un’esperienza alla quale non puoi rinunciare, ed è per questo che vogliamo aiutarti a trovare l’abbinamento migliore per viverla fino in fondo.

Come abbinare vino e cioccolata
L’abbinamento di vino e cioccolato non è facile. Entrambi infatti hanno un gusto e un aroma deciso, per cui un abbinamento errato potrebbe trasformare la degustazione in un’esperienza poco piacevole. Il segreto sta nel trovare il giusto equilibrio tra amaro e dolce, tra zucchero e liquore, per riuscire ad esaltare al meglio entrambi i sapori e solleticare le papille gustative in un’esperienza multisensoriale difficile da descrivere a parole.

 

Un vino da dolce va sempre bene?
Credere che un vino da dolce si adatti ad ogni dessert e quindi anche ad ogni tipo di cioccolato è una considerazione piuttosto azzardata. Raramente infatti ci si trova a concludere un pasto con una tavoletta di cioccolato, molto più spesso, invece, ritroviamo il gusto di cioccolato in dolci al cucchiaio, torte e biscotti che durante la lavorazione hanno unito il sapore di più ingredienti tra loro.
Prima di scegliere un vino da gustare con il “cioccolato”, meglio quindi cercare di capire a che tipo di cioccolato ci stiamo riferendo: un dolce al cucchiaio al gusto di cioccolato sarà perfetto con vini liquorosi, mentre dolci a base di cioccolato bianco, molto dolce e vellutato, potranno abbinarsi anche a dei moscati più decisi.

 

Il passito Castelnuovo Bosco del Gal “Remenato”, una scelta per veri intenditori
Chi ama la cioccolata, però, sa che i veri intenditori la prediligono pura e fondente, per questo c’è un solo vino che si addice ad un quadratino di cioccolato di qualità: il passito, meglio se il passito della Cantina Castelnuovo del Garda. Grazie al suo retrogusto al miele, infatti, addolcisce le note amare del cioccolato fondente mentre il suo gusto pieno aiuta ogni pezzetto a sciogliersi in bocca per un piacere unico, da assaporare in compagnia e rendere indimenticabile una serata tra amici.

Con in il nome “Bosco del Gal” si intende da sempre un podere collinare a est di Castelnuovo del Garda caratterizzato da un microclima molto favorevole alla coltivazione di uve di qualità. Vini pregiati prodotti in quantità limitata da uve selezionate, raccolte a mano e vinificate con particolare cura.

Vuoi saperne di più di questi ottimi prodotti della Cantina Castelnuovo del Garda e della loro linea speciale Bosco del Gal? Nulla di più semplice basta che clicchi qui

Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-14 07:07:45 | 91.208.130.87