Segnala alla redazione
Foto di Massimo Pedrazzini
Presentazione ufficiale a Lugano
LUGANO
27.09.2019 - 15:340

Leo Leoni, ambasciatore della Fondation Barry

Il musicista sarà affiancato nelle sue missioni dal San Bernardo Magnum

 

LUGANO – Questa settimana si è svolta, presso l’istituto scolastico “Piccolo Principe” a Lugano, la nomina ufficiale del musicista Leo Leoni a primo ambasciatore ticinese della Fondation Barry di Martigny. Nell’ambito dell’incontro Leoni ha ricevuto, in adozione, il cane San Bernardo Magnum. L’iniziativa rientra nel progetto “Aiuta-Barry-Aiuta” di promozione delle attività di pet-therapy e anche turistiche e culturali.

Il cane nazionale svizzero ha un cuore d’oro. Adora il contatto con gli esseri umani e ne ha bisogno. Ci aiuta ormai da secoli: in passato come cane da soccorso, oggi come “terapeuta”. Dal 2012 ormai la Fondazione Barry punta con successo sulle interazioni assistite dagli animali in ambito sociale. Queste comprendono i seguenti aspetti: pedagogia assistita dagli animali – campi e programmi a lungo termine, attività assistite dagli animali – visite nelle case di riposo e nelle scuole e terapia assistita dagli animali – concetti personalizzati per vincere la paura dei cani. Il padrinato ha quale obiettivo quello di sostenere la Fondation Barry du Grand-Saint-Bernard nella ricerca, nello sviluppo e nell’organizzazione delle sue attività nel capo sociale.

A livello svizzero vengono selezionate delle personalità, attive nei diversi settori quali la cultura, lo sport, l’economia e le istituzioni, alle quali offrire in padrinato uno dei nostri cani San Bernardo dell’allevamento storico dell’Ospizio. Ognuno dei nostri cani viene così attribuito dal team preposto, in base alle caratteristiche del cane e del profilo del personaggio. Al chitarrista Leo Leoni va Magnum du Grand-Saint-Bernard. Leo Leoni si aggiunge al team composto da: Léonard Gianadda, Eugène Chaplin, Jean-Michel Cina (Presidente SSR), André Lüthi (CEO Globetrotter Group), Patrizia Kummer (campionessa olimpionica di snowboard), Nicolas Bideau (Direttore Presenza Svizzera), Martin Nydegger (Direttore Svizzera Turismo), Lisa Stoll (musicista corno delle alpi) e Remo Käser (Schwingerkönig) e Anne-Laure Couchepin (Sindaca di Martigny).

«Amo i cani, la natura e la Svizzera», afferma il neo-ambasciatore Leo Leoni. «Sono davvero onorato di poter rappresentare questa importante istituzione e di poter promuoverne le sue attività nel campo sociale e della terapia assistita. Un tempo questi cagnoloni salvavano le persone sotto le valanghe, oggi si occupano delle anime di persone bisognose. Ma che bello, sono davvero felice. Ho così tante idee».

 

Testo a cura di Claudio Rossetti

Contatto: newsblog@viaggirossetti.ch 

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-20 17:00:40 | 91.208.130.89