mobile report Segnala alla redazione
Foto della nuova cabinovia
VALLESE
11.10.2018 - 07:000

Con il “Matterhorn Glacier Ride“ a quota 3'821 metri

Nuova funivia con cabine nel design di Pininfarina e i cristalli di Swarovski

 

ZERMATT – La regione del Cervino-Matterhorn si è arricchita di una nuova attrazione. In questo scenario da favola il 29 settembre, dopo solo due anni e mezzo di lavori e giusto in tempo per la prossima stagione sciistica , è stata inaugurata la nuova funivia sul Piccolo Cervino. La sola fune traente, con i suoi otto chilometri di lunghezza, pesa ben 67 tonnellate e nella campata più lunga dell’impianto è sospesa su una distanza di tre chilometri.

Le condizioni di lavoro, nell’ambiente alpino d’alta quota con temperature che scendono fino a meno 30 gradi e venti che soffiano con raffiche fino a 240 chilometri orari, hanno richiesto prestazioni fisiche e logistiche estreme alle 145 persone coinvolte nella realizzazione dell’opera, com’è facile immaginare pensando soprattutto alla stazione a monte, costruita a un’altezza di 3’821 metri sul livello del mare. «Composta da tecnici altamente specializzati, la nostra squadra ha dedicato, solo per la progettazione, la bellezza di ben 27’000 ore di lavoro, dovendo inoltre affrontare e superare un gran numero di sfide, dalla logistica dei trasporti fino al lavoro nelle difficilissime condizioni meteorologiche in alta quota passando per il premontaggio delle delle stazioni nello stabilimento italiano di Vipiteno», rivela Martin Leitner, amministratore delegato del gruppo Leitner.

Il “Matterhorn glacier ride”, questo il nome della nuova attrazione sul Piccolo Cervino, proprio grazie alla tecnologia trifune, è ideale per fare fronte alle proibitive condizioni meteorologiche. Il sistema, già installato sul ghiacciao dello Stubai in Austria, offre infatti la massima stabilità al vento e, grazie alla maggiore lunghezza delle campate rispetto ad altri tipi di impianti, vanta i presupposti fondamentali per dare vita ad un progetto di questo genere e a queste condizioni. Gli elevati standard di questo ambizioso progetto si riflettono anche nel design. L’impianto, che funzionerà 365 giorni all’anno, è composto da 25 cabine, ognuna con 28 posti a sedere, realizzate nella versione premium con ampia area d’imbarco, vetrate panoramiche e materiali pregiati come pelle e Alcantara.

Testo a cura di Claudio Rossetti

Foto della nuova cabinovia

Contatto: newsblog@viaggirossetti.ch 

Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-10-17 16:41:45 | 91.208.130.87