Ma True Cannabis
RIVOLUZIONE CANNABIS
13.07.2020 - 08:000

La situazione in Austria

Un conservatorismo aperto nei confronti della Cannabis

Le leggi austriache in materia di Cannabis sono molto complesse e ne puniscono in modo deciso la vendita e il commercio. Tuttavia dal 2016 l’uso personale è stato depenalizzato ed è anche stata consentita la coltivazione di un numero limitato di piante di Cannabis.

L’uso medico della Cannabis è consentito in Austria, sebbene sia estremamente difficile da ottenere,

Possesso e coltivazione

L’approccio austriaco consiste nel fare una netta distinzione tra chi commercializza illegalmente sostanze stupefacenti e chi invece fa uso di Cannabis per sopperire ad un problema di salute o a una dipendenza.

Le leggi austriache sulla cannabis sono dettate dal Suchtmittelgesetz (Narcotic Substances Act), approvato nel 1998 dopo l'adesione del paese all'UE. Dal 2016 l’uso della Cannabis è stato depenalizzato, anche se non del tutto. Il possesso di quantità che non rientrano nella definizione di uso personale è in ogni caso punita dalla legge con un periodo di reclusione fino a tre anni, a seconda delle circostanze.

Nel 2008 è stata inoltre modificata la legge sulle sostanze stupefacenti: la nuova legge ha dato alle persone il diritto di coltivare piante di Cannabis nella loro casa, purché non allo scopo di estrarne THC. Le piante devono inoltre contenere meno dello 0,3% di THC.

Canapa industriale

La produzione di canapa industriale è stata reintrodotta nel 1995, dopo essere stata praticamente inesistente per 37 anni. Può essere legalmente coltivato nel paese, purché non contenga più dello 0,3% di THC.

L'industria della canapa è fiorente in molte parti del paese. Ad esempio, a Hanfthal (che si traduce in "valle della canapa"), ne vengono coltivati circa 70 ettari e vi è un museo e un centro di informazione che descrivono in dettaglio le tradizioni di coltivazione quasi millenarie della zona.

L'Austria non produce solo canapa per tessuti, materiali da costruzione e semi, ma contribuisce anche allo sviluppo di tecnologie basate su questa pianta, come ad esempio le bio-plastiche e altri materiali innovativi. 

Cannabis Medicinale

Nel 2008 l'Austria ha approvato un disegno di legge che consente la coltivazione di Cannabis a scopi medicinali e di ricerca. Il disegno di legge affermava che tutta la Cannabis sarebbe stata coltivata sotto il controllo del Ministero della Salute e che la coltivazione domestica a scopi medicinali sarebbe rimasta illegale.

Il Paese consente la fornitura di Dronabinol, Sativex e Nabilone a pazienti con la prescrizione di un medico registrato, con il Dronabinol che risulta il più comunemente prescritto, in quanto più economico degli altri due, sebbene in ogni caso molto costoso. L’assicurazione sanitaria di solito copre i prodotti a base di Cannabis solo se il paziente soffre di Sclerosi Multipla, AIDS, cancro o malattie del sistema nervoso.

Tuttavia alcuni esperti ritengono che l'attuale programma medicinale non stia facendo abbastanza per i pazienti austriaci. Peter Kolba, un candidato per il partito Peter Pilz, ha recentemente commentato: «Le attuali possibilità non sono sufficienti (...) Devi trovare un medico che abbia familiarità con la Cannabis in medicina. (...) Il medico deve essere pronto a emettere una prescrizione di stupefacenti. I costi di Dronabinol sono parzialmente inattuabili (…). Le compagnie di assicurazione sanitaria accettano questi costi in modo molto esitante e solo con la presenza di studi clinici».

 

Articolo a cura di MA True Cannabis

Ma True Cannabis
Ingrandisci l'immagine

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-04 05:06:05 | 91.208.130.89