Over57 - Benessere socialeOgnuno di noi ha una storia da raccontare: anche tu

23.01.23 - 15:58
La tua storia parla di chi sei, di qual è il tuo universo di valori e del tuo personalissimo lascito di esperienze. Perché non raccontarla?
Over57
Ognuno di noi ha una storia da raccontare: anche tu
La tua storia parla di chi sei, di qual è il tuo universo di valori e del tuo personalissimo lascito di esperienze. Perché non raccontarla?

Hai mai pensato di raccontare la tua storia? La vita è un incessante susseguirsi di eventi, ma soprattutto di esperienze ed emozioni, talvolta piacevoli, altre volte dolorose. Ma in ogni caso, sempre interessanti, perché tutto quello che ti è accaduto in passato determina quello che sei oggi.

Oliver Sacks, il noto psichiatra britannico, scrisse: “Ognuno di noi è un racconto peculiare, costruito di continuo, inconsciamente da noi, in noi e attraverso di noi - attraverso le nostre percezioni, i nostri sentimenti, i nostri pensieri, le nostre azioni; e, non ultimo, il nostro discorso, i nostri racconti orali. Da un punto di vista biologico, fisiologico, noi non differiamo molto l’uno dall’altro; storicamente, come racconti di vita, ognuno di noi è unico.”

Questo significa che tu sei la tua storia e che proprio perché questa è unica, è affascinante, per te che l'hai vissuta, ma anche per coloro che potrebbero leggerla, perché potranno prendere spunto, rintracciare similitudini e vivere, attraverso il tuo racconto autobiografico, emozioni che magari, per un motivo o per l'altro, gli sono sconosciute. O che, al contrario, hanno vissuto, ma elaborato in modo differente.

Over57


Raccontare la propria storia: ecco a cosa serve

Raccontare la storia della propria vita, inoltre, rappresenta un modo unico per presentarsi agli altri, per farsi conoscere e, soprattutto, per lasciare in eredità un lascito di esperienze ed emozioni.

Ma ripercorrere la propria storia autobiografica, per te, significa anche riappropriarti della tua vita, anche se oggi alcuni eventi ti sembrano tanto lontani e, ormai, privi di significato. Riprendendo in mano le fila della tua esistenza, infatti, potrai riacquistare controllo sulla tua esistenza. Per molti motivi.

Per prima cosa, rielaborando il tuo vissuto, potrai attribuirgli un nuovo significato, rintracciando negli eventi quei fili sottili che uniscono un anno all'altro e che, al momento, ti erano sfuggiti. Talvolta, infatti, gli avvenimenti non capitano per caso, ma sono solo il risultato delle azioni del passato, che si ripercuotono sul futuro in modi talvolta incomprensibili. Ora che di acqua ne è passata sotto i ponti, raccontando la tua storia potrai rintracciarli.

Inoltre, rielaborando il passato riuscirai a guardarlo con occhi nuovi, i tuoi occhi. E se in passato sei stato vittima della visione che gli altri hanno avuto di te, ora hai l'occasione di imprimere nuovo significato alla tua esistenza, raccontandola dal tuo punto di vista, quello del protagonista. E questo è sempre, immensamente coinvolgente.


Raccontare la propria storia per scrivere il futuro

Aprire i cassetti della memoria e ripercorre il passato, significa anche doversi inoltrare in ricordi dolorosi: lutti, fallimenti, abbandoni, errori. Può essere rattristante dovercisi addentrare, ma sappi che non sarà invano. Raccontare la propria storia, infatti, vuole dire anche scrivere il futuro, perché è dal tuo passato che potrai trarre gli insegnamenti più profondi, per andare avanti con serenità e fiducia nel domani.

Anche se ti sembrano dolorosi, quei ricordi oggi possono rappresentare per te una vera chiave di volta. Oggi non sei più quello di ieri e ripercorrere con la memoria gli eventi più tristi ed amari del tuo passato significa regalarti la possibilità di rielaborali all'insegna dell'oggi, di ciò che sei diventato. Tu non sei più il giovane ventenne sprovveduto ed istintivo: hai vissuto, hai fatto esperienza, sei maturato e diventato più consapevole. Ed è a questo bagaglio di esperienza che potrai fare riferimento per rielaborare ricordi, riviverli con un atteggiamento mentale diverso, ripercorrerli nella certezza di poterli guardare con occhi diversi e con una lontananza emotiva che ti aiuterà a ricollocarli nel cassetto giusto.

E una volta riordinati, rielaborati e compresi nel profondo, questi ricordi genereranno nuove emozioni, sulle quali potrai costruire un futuro migliore. Come si dice? Dall'esperienza si impara e raccontare la propria storia significa anche questo: capire cosa non ha funzionato ed elaborare differenti strategie di vita.

Over57


Come raccontare la propria storia

Per raccontare la propria storia, non è necessario scrivere un'autobiografia, che in alcuni casi non sarebbe nemmeno tanto interessante. Non perché la tua vita non lo sia, ma perché in molti casi sarà simile a quella di molti altri. Ciò che conta sono le emozioni, i piccoli dettagli che hanno reso la tua esistenza degna di essere vissuta. E ce ne saranno di sicuro, perché ricorda, ciò che sei oggi è ciò che hai vissuto ieri.

Invece di ripercorrere passo passo ogni singolo anno, concentrati su ciò che ha determinato le tue scelte, i tuoi fallimenti, i tuoi sentimenti. Questi sono i fatti che rendono la tua storia unica e che serviranno a te per rielaborare il tuo vissuto.

E poi, sii autentico. L'autenticità è davvero l'unica cosa che conta. Non aver paura di metterti a nudo, non edulcorare ciò che hai vissuto con pennellate di compiacenza, autocommiserazione o giustificazioni. Racconta ciò che è stato con sincerità, ma soprattutto rendi accessibili le tue emozioni.

Over57 vuole darti l'opportunità per raccontare la tua storia, che verrà pubblicata sul nostro sito e sulle pagine social, su cui daremo vita ad una vera e propria campagna per promuovere l'importanza di raccontarsi. Non importa quanti anni tu abbia o se tu voglia o meno firmarti con nome e cognome: a noi interessa la tua vita storia. Qualunque essa sia stata.

Inviaci il tuo racconto a info@over57.com, e, con il tuo permesso, noi lo pubblicheremo.

 

Articolo pubblicato grazie al supporto di: Point Service – Gimasi – Tertianum Cornaredo – Over57.com

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE