Segnala alla redazione
KEYSTONE / SPOTIFY
Battisti è disponibile n streaming: ecco perché è un evento epocale.
CANTONE
02.10.2019 - 06:000

Lucio Battisti: un mito senza tempo, finalmente in streaming

Lo sbarco sul digitale delle sue canzoni è un evento che avvicina un'intera generazione all'opera del grande musicista

LUGANO - Finalmente. Dopo una bagarre infinita e peripezie che qui non è il caso di ricordare Lucio Battisti è approdato all’era dello streaming. In questi giorni molti hanno detto che, tutto sommato, non è una gran novità, visto che di musica del cantante italiano ce n’è in giro a bizzeffe.

Errore. Lo sbarco su Spotify, Deezer e altri apre le porte di un incredibile universo musicale a un’intera generazione, quella dei giovanissimi, che Battisti lo conosce per sentito dire o in modo non sufficientemente approfondito. Purtroppo non tutto il repertorio è disponibile, ma solamente la prima parte, quella della collaborazione con Mogol. «Una bella notizia per tutti» ha dichiarato il paroliere, «i brani di Lucio sono un grande patrimonio». Vero. Sperando che anche le canzoni scritte insieme a Pasquale Panella prima o poi saranno disponibili, ecco una straordinaria occasione per apprezzare brani che hanno fatto la storia della canzone italiana, per avvicinarsi a un musicista che critici e collaboratori non hanno mai esitato a definire rivoluzionario e che ha avvicinato come nessuno la musica del Belpaese con gli standard delle migliori composizioni britanniche e americane. 

Le canzoni degli esordi sono agli antipodi rispetto alle ultime, come se fossero state composte da due persone differenti. Si vede anche una grossa differenza con gli ultimi album a disposizione ora in Rete. Battisti ha sperimentato per tutta la vita e il suo percorso artistico è la dimostrazione della sua voglia di apprendere, elaborare e creare qualcosa di nuovo. Ha poi sempre saputo circondarsi di eccellenti collaboratori - parolieri, arrangiatori, musicisti, produttori e tecnici del suono -, mantenendo una qualità eccezionale.

Per questi motivi la notizia dello streaming di buona parte del repertorio di Battisti è un avvenimento epocale. Ascoltare il lavoro di chi viene da molti considerato il più grande musicista pop italiano sarà anche un ottimo metro di paragone per valutare il buono e il mediocre della scena attuale.

Tio/20minuti ha creato una playlist su Spotify: 15 brani, un semplice suggerimento d’ascolto che include alcuni dei capolavori e brani particolarmente significativi del percorso artistico del duo Battisti-Mogol. Per chi volesse approfondire, poi, è appena uscito “Masters Vol. 2”, raccolta di quattro Cd con 48 brani rimasterizzati che chiude l’opera di valorizzazione della musica di Battisti iniziata nel 2017 con “Masters”.

TIO/20MINUTI
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-10 22:09:22 | 91.208.130.89