Segnala alla redazione
Facebook
CANADA
24.07.2019 - 14:000

Sum 41, il sound si fa più duro, ma...

Pubblicato venerdì “Order In Decline”, settimo album in studio dei Sum 41

 

TORONTO - Un disco, “Order In Decline”, che giunge sul mercato discografico a tre anni di distanza dal precedente “13 Voices”, produzione, quest’ultima, che ha documentato il ritorno nelle fila della band - dopo quasi un decennio di assenza - del chitarrista Dave Baksh.

Il pop-punk a cui i Sum 41 avevano abituato il pubblico ora pare appartenga definitivamente a un’altra vita: se non contiamo le due ballad acchiappaclick - “Catching Fire” e “Never There” -, in “Order In Decline” di pop-punk non c’è traccia, nemmeno in lontananza.

Parliamo, difatti, di un album dai tratti puramente heavy, che proietta l’ascoltatore dentro risonanze e strutture alternative metal: per cui, in linea con quanto i cinque avevano dato in pasto ai fan lo scorso mese di aprile, ossia “Out For Blood”, il primo singolo estratto dalla produzione, che può avere entusiasmato qualcuno, ma - pur apprezzando lo sforzo e l’impegno del gruppo - non proprio tutti. Quanto l’intero album, del resto.

 

 

Ingrandisci l'immagine
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-26 01:11:15 | 91.208.130.89