Segnala alla redazione
Facebook
Da sinistra Joe Perry, Alice Cooper, Johnny Depp.
STATI UNITI
10.07.2019 - 06:000

Hollywood Vampires, il ritorno: più originali ma...

Pubblicato il 21 giugno scorso “Rise”, il secondo album degli Hollywood Vampires, ovvero Alice Cooper (voce), Joe Perry (chitarra, voce) e Johnny Depp (chitarra, voce)

 

di Marco Sestito

LOS ANGELES - A quattro anni dal primo disco (di cover) omonimo (Republic 2015), per questa nuova produzione i tre si sono focalizzati sulla stesura di tredici pezzi originali: alcuni riusciti - come “Welcome To Bushwhankers” - in cui troviamo Jeff Beck e John Waters -, “The Boogieman Surprise” e “Who’s Loughing Now” -, altri un po’ meno - tipo “I Want My Now” e “We Gotta Rise” -.

Anche questa volta, comunque, non mancano le cover, tre in tutto: la scelta delle stesse, rispetto a quanto abbiamo ascoltato nel primo album, è il risultato di una (presumibile) accurata e peculiare ricerca, che punta su “materiale”, in questi termini, meno “sfruttato” - se non contiamo ovviamente la celeberrima “Heroes” (1977) di Bowie, in cui nella “parte” di quest’ultimo troviamo il buon vecchio Johnny che, malgrado l’inalterata passione e l’impegno, la restituisce all’ascoltatore in una versione sommessa, debole -. Parliamo, difatti, di “You Can’t Put Your Arms Around A Memory” (1978) di Johnny Thunders e di “People Who Died” (1980) della Jim Carroll Band, cantate - con risultati abbastanza buoni -, rispettivamente, da Joe Perry e da Johnny Depp.

Un disco, in ogni caso, da ascoltare (almeno una volta).

 

 

 


 

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-16 10:41:52 | 91.208.130.85