Segnala alla redazione
CANTONE
07.12.2015 - 06:000

Il rap per sconfiggere l’ansia

Nich ha scritto una canzone per far arrivare le sue parole più profondamente nelle persone

“Siamo sulla stessa barca, nello stesso mare, solo che tu fai un po’ più fatica a remare”. Un tema non semplice quello affrontato da Nich nel suo primo video pubblicato in YouTube: trovarsi ad affrontare l’ansia, giorno dopo giorno, senza che gli altri capiscano cosa si prova. Allora lei ha deciso di fare a modo suo: scrivendo una canzone che facesse arrivare le sue parole più profondamente nelle persone.

Da cosa è partita la tua idea di fare musica?

Quattro anni fa ho conosciuto una persona che mi ha fatto ascoltare alcuni suoi pezzi. Da lì ho iniziato a pensare che ognuno aveva la possibilità di fare una canzone e ho iniziato ad ascoltare sempre più musica rap. Per sfogarmi ho iniziato a scrivere, e invece di scrivere una lettera o un diario, scrivevo delle canzoni. Al momento ai miei testi aggiungo delle basi prodotte da amici.

Hai lanciato la tua prima canzone con un video su YouTube, Anxiety. Cosa ti ha fatto capire che era “quella giusta”?

Prima di tutto perché mi piaceva il risultato. Ho provato a registrare altri pezzi ma non mi piacevano così tanto. L’ho fatta ascoltare a degli amici, piaceva, e ho provato a metterla su YouTube.

Nella tua canzone parli di come ci si trova ad affrontare l’ansia. Come mai hai deciso di trattare questo tema?

Perché fa parte della mia vita. Io soffro di ansie, ma anche alcune persone che conosco hanno il mio stesso problema. È una cosa che può arrivare a rovinarti la vita, ma molti non lo capiscono e la sottovalutano. Pensano che puoi farcela, che non è un problema, ma non è così. In un momento di sfogo ho iniziato a scrivere la canzone. Dopo mi sono sentita più libera. Scrivendo una canzone creo qualcosa, non scrivo solo una lettera che poi va a finire nel cestino.

Dopo che hai pubblicato il video ti è capitato che qualcuno ti dicesse “adesso ho capito cosa intendevi”?

Ho sentito molta gente dire che si ritrova nella canzone. Che sanno cosa provo e che si sono emozionati ripensando ai momenti che hanno passato.

Perché hai pensato di fare subito un video?

Perché con un video la canzone prende forma. Quando io ascolto una canzone, se ha un video attira di più la mia attenzione. Inoltre sapevo che a un mio amico – Daniel Iqbal – piaceva molto fare i video, e gli ho proposto l’ idea. Insieme abbiamo pensato a come svilupparlo. Ci siamo divertiti molto!

Cosa vorresti fare prossimamente?

Provare ancora a produrre canzoni, migliorandomi. Molte persone dopo che hanno sentito la canzone si sono proposti per aiutarmi. Mi piacerebbe fare delle collaborazioni con altri, e infine sarebbe bello incidere un album.

Scopri di più su www.stagend.com/nich.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-12 00:00:55 | 91.208.130.87