Immobili
Veicoli

Medicina EsteticaStanca delle vene varicose? In autunno scegli la fleboterapia

29.10.21 - 18:11
Una tecnica poco invasiva che risolve il problema alla radice 
pixabay.com
Stanca delle vene varicose? In autunno scegli la fleboterapia
Una tecnica poco invasiva che risolve il problema alla radice 

Le vene varicose sono un problema difficile da affrontare per molte donne: per cancellarle e restituire uniformità alla pelle è necessario il ricorso alla medicina estetica, che mette a disposizione diverse soluzioni. Tra queste una delle più efficaci è di sicuro la fleboterapia ozonizzata, tecnica disponibile alla Medi Jeunesse di Lugano particolarmente consigliata in autunno, quando le temperature iniziano ad abbassarsi: quando fa caldo, infatti, bisogna badare soprattutto a non far gonfiare le gambe, favorendo il drenaggio linfatico con tecniche come la mesoterapia.

La fleboterapia, invece, punta al pieno recupero della funzionalità venosa con un rafforzamento elastico della parete di tutti i vasi interessati, col fine di ripristinare la normale circolazione sanguigna e cancellare i segni dell’età sulla pelle. La novità portata dalla fleboterapia è che, a differenza delle tecniche del passato che puntavano a occludere e quindi a “cancellare” la vena dalla circolazione sanguigna, questo trattamento mira a rigenerare il vaso sanguigno: rafforza infatti le pareti delle vene e ne restringe il lume. Il trattamento prevede l’iniezione di una soluzione non occludente che va a restringere il diametro del vaso sanguigno, eliminando la dilatazione che lo rende visibile sulla pelle.

Successivamente viene iniettato dell’ozono lungo la parete delle vene per potenziarne l’ossigenazione e ridurre il dolore dovuto alla varicosi. Si tratta di una tecnica poco invasiva: il paziente accusa soltanto un lievissimo fastidio. E bastano dalle 4 alle 10 sedute, della durata di appena 20 minuti ognuna per curare definitivamente le vene e far tornare la pelle giovane. 

ULTIME NOTIZIE MEDICINA ESTETICA