Pixabay.com
Medicina Estetica
13.09.2020 - 10:000

L’effetto lifting di Attiva

La thermoinduzione endodermica per risultare più giovani

Il calore localizzato utilizzato da varie tecnologie adoperate in medicina estetica non serve solo a sciogliere il grasso sottocutaneo. Può infatti essere utilizzato anche per ottenere un effetto lifting sul viso, contribuendo a ringiovanire l’aspetto di chi si sottopone alla procedura.

È questo il principio alla base di Attiva, il trattamento di thermoinduzione endodermica che utilizza il calore controllato per stimolare il derma ipertrofizzando i fibroblasti e causando così un aumento della produzione di collagene ed elastina, ovvero delle due sostanze che contribuiscono a rendere elastica la pelle e a darle tono.

Attiva agisce attraverso un sottile ago cannula che provoca il surriscaldamento mirato e videocontrollato del derma sottocutaneo: l’ago utilizzato per questa procedura è infatti dotato di un termometro che in comunicazione con una termocamera esterna permette al medico estetico di conoscere istante per istante i valori termici raggiunti con le onde radio utilizzate e soprattutto di monitorarne gli effetti su un display. Si tratta di una terapia estremamente precisa ed efficace, che esplica i suoi effetti già alla fine della seduta: le rughe vi appariranno immediatamente meno profonde e si  distenderanno ulteriormente nei giorni successivi.  


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-23 01:48:28 | 91.208.130.89