Pixabay.com
Medicina Estetica
04.09.2020 - 15:000

Ridurre le smagliature con la thermoinduzione

Attiva limita l’inestetismo attraverso un getto di calore controllato

Una volta presenti sul corpo, eliminarle è davvero complicato. Parliamo delle smagliature, striature di colore bianco o rossastro che si possono creare per varie ragioni, che vanno dalla predisposizione familiare agli sbalzi di peso, dalla fine della gravidanza alla crescita o riduzione intensa di alcuni muscoli. Di fatto, le smagliature si formano dalla continua tensione della pelle che provoca una perdita di elasticità e quindi lo sfibramento della cute. 

Ristabilire l’elasticità della pelle, stimolando la produzione di elastina e collagene, può essere un modo per ridurre le dimensioni delle smagliature. E questo è ciò che fa Attiva, trattamento basato sulla thermoinduzione endodermica che consente di avviare un processo di produzione del collagene attraverso un fascio di calore controllato. Con il medico estetico inserisce sotto pelle un ago-cannula, controllato da una termocamera. L’ago trasferisce calore direttamente agli strati profondi del derma e a seconda della temperatura si riescono ad ottenere effetti diversi: quando arriva ai 50° causa una retrazione del collagene del derma, provocando un vero e proprio effetto lifting e scatenando l’attivazione metabolica del fibroblasta, che va a riparare il collagene danneggiato.

Il processo porta dunque alla produzione di nuovo collagene, elemento che aumenta lo spessore del derma e “riempie” la smagliatura, rendendola non più visibile o comunque riducendone l’effetto visivo sulla pelle.  


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-18 16:58:33 | 91.208.130.89