pixabay.com
Medicina Estetica
14.04.2020 - 12:370

Doppio mento cresciuto in quarantena? Ecco cosa fare

Se non si esce di casa è facile accumulare grasso, ma la soluzione c’è

Pasqua e quarantena, una combinazione letale quando si parla di mantenere la linea. Già perché se nonostante l’isolamento e la sedentarietà a cui ci obbliga il coronavirus abbiamo comunque voluto festeggiare la Pasqua facendo qualche strappo in fatto di dieta - basti pensare alle uova di cioccolato! - beh allora è molto probabile ritrovarsi con dei chili di troppo e magari anche con qualche punto del corpo più rotondo.

È il caso del mento, dove può comparire la pappagorgia o comunque aumentare un po’ lo spessore della pelle. Cosa fare? Non è facile, infatti, modellare un punto come il mento, una volta accumulato dell’adipe in eccesso. E allora può essere una buona idea rivolgersi ad un centro specializzato come la Medi Jeunesse di Lugano, optando magari per un trattamento come la Medilipo. Si tratta di una tecnica disponibile in esclusiva alla Medi Jeunesse che riesce a eliminare gli accumuli di grasso da qualunque punto del corpo in un’unica seduta.

La durata varia in base alla zona da trattare: per avere un’idea della sua efficacia basti sapere che al laser Medilipo bastano 180 secondi per sciogliere il grasso sottocutaneo. In poco più di un’ora, dunque, è possibile liquefare tutto l’adipe dal doppio mento, grasso che verrà poi smaltito dal sistema linfatico dell’organismo nelle 2-3 settimane successive. Niente dolore e nessun ricovero post intervento: Medilipo agisce bene e in fretta, rimediando agli eccessi della Pasqua in quarantena.  

Visita Medi Jeunesse - La medicina estetica a Lugano


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-05-31 03:46:03 | 91.208.130.86