pixabay.com
Medicina Estetica
11.04.2020 - 08:000

Cosa fare se hai paura di mostrare le gambe 

L’ozonoterapia risolve il problema dei capillari visibili 

Immaginate che liberazione quando, una volta sconfitto il virus, potremo tornare a incontrarci, magari per un pic nic, una giornata al lago o - per i più fortunati - al mare. Location che ispirano la voglia di godersi il sole e l’aria aperta, magari in costume… a patto che, naturalmente, ci si senta a proprio agio con il proprio corpo. Le gambe, in particolare, sono una delle parti che è più facile scoprire, ma se si mostrano i capillari allora ecco che alla gioia per la libertà si sostituisce un senso di fastidio e inadeguatezza.

Per eliminarlo, i capillari vanno curati. Già, perché tra le varie terapie utilizzabili per cancellare questo inestetismo il più efficace è rappresentato dall’ozonoterapia endocapillarica, un trattamento che mira appunto a guarire i vasi sanguigni resi visibili dal processo di invecchiamento. Con l’età, infatti, i vasi più piccoli finiscono per occludersi, non scorre più ossigeno e quindi il capillare cambia colore, trasformandosi in una striscia rosso-bluastra sulla cute. Per rimediare, il capillare va guarito.

Con un ciclo completo da 6-10 sessioni di ozonoterapia, ognuno della durata di circa 20 minuti, l’ozono riesce a “ripulire” il vaso sanguigno, sbloccarlo, e permette al sangue ossigenato di tornare a fluire. Di conseguenza, il vaso sanguigno non è più visibile sulla pelle. Fine dell’incubo: mostrare le gambe non sarà più un problema. E godersi la primavera e poi l’estate sarà ancora più liberatorio. 

Visita Medi Jeunesse - La medicina estetica a Lugano


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-05-31 02:56:42 | 91.208.130.85