Pixabay.com
Medicina Estetica
09.04.2020 - 11:180

Come uscire dall’incubo cellulite

Il Cellfina System agisce alla radice del problema

La quarantena può far danni anche quando si parla di cellulite. Mangiare male o troppo in giorni in cui il fabbisogno giornaliero si riduce perché si resta in casa senza uscire può portare ad aumentare la percentuale di adipe nell’organismo, con effetti deleteri in fatto di pelle nelle donne: nel sesso femminile, infatti, i setti fibrosi di ancoraggio cutaneo sono perpendicolari alla pelle; una volta che il grasso si insedia in essi, ecco formarsi i tipici “buchi” della cellulite.

L’unico modo per rimediare è agire alla radice del problema, proprio come fa il Cellfina System, l’unico trattamento in grado di far svanire l’incubo cellulite. Questo sistema, inventato negli Stati Uniti e ora a disposizione in esclusiva per il Ticino della Medi Jeunesse di Lugano, consente di cancellare la cellulite in poco più di due ore. Dopo l’anestesia a tumescenza - causa solo un piccolo fastidio, che sparisce presto - col Cellfina System il medico estetico va ad inserire un ago ultra-sottile a una profondità di 6-10mm nel derma.

L’ago recide i setti fibrosi in maniera netta, causando la fuoriuscita di grasso, che dunque abbandona la zona sottocutanea per essere poi gradualmente smaltito dal sistema linfatico nelle 2-3 settimane successive alla seduta. Il tutto senza dolore per la paziente, che passa dunque dall’incubo cellulite al sogno di una pelle nuovamente liscia e compatta.   

Visita Medi Jeunesse - La medicina estetica a Lugano


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-05-31 03:00:13 | 91.208.130.86