Segnala alla redazione
Medicina Estetica
30.09.2019 - 12:000

L’endolifting per tornare giovani

Il laser a fibra ottica consente di ritrarre la pelle in tempi brevi e senza alcun dolore  

Ringiovanire il viso riducendo la lassità dei tessuti, senza fare ricorso alla chirurgia. È quello che permette l’endolifting, tecnica disponibile alla Medi Jeunesse di Lugano che mette a disposizione del paziente un laser a fibra ottica dalle dimensioni minime, capace attraverso un’azione localizzata di provocare la contrazione dei setti fibrosi del tessuto sottocutaneo e ottenere così un autentico sollevamento della zona trattata.

Parliamo di un trattamento veloce (il tempo della seduta va dagli 8 ai 10 minuti per area), totalmente indolore, che viene effettuato senza anestesia. A fare la “magia” è un laser a diodi da 1.470 nanometri dotato di una fibra ottica che va dai 0,2 agli 0,4 millimetri: sono proprio le dimensioni ridotte dello strumento utilizzato dal medico estetico a rendere l’endolifting indolore e particolarmente preciso. Attraverso questo trattamento, infatti, è possibile trattare anche gli accumuli di grasso più piccoli e più complicati da rimuovere, come quelli che ad esempio provocano il doppio mento o che si formano all’interno delle ginocchia oppure, ancora, per eliminare le borse pelpabrali o le rughe attorno alla bocca.

Ma l’endolifting torna utile anche per snellire i fianchi ed eliminare la pancetta. L’azione principale di questo trattamento, ad ogni modo, è la sua capacità di provocare una rigenerazione del collagene, il che porta la pelle ad effettuare un lifting “naturale”.  

Visita Medijeunesse - La medicina estetica a Lugano

 

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-10 23:55:53 | 91.208.130.87