Immobili
Veicoli

La casa ticineseLa sostenibilità è di casa: 4 consigli per realizzare un appartamento eco-friendly

10.02.21 - 07:30
Rinnovare l’arredamento o ristrutturare un’abitazione creando un ambiente rispettoso della natura si può! Scopriamo come
Pixabay / RoadLight
La casa ticinese
10.02.21 - 07:30
La sostenibilità è di casa: 4 consigli per realizzare un appartamento eco-friendly
Rinnovare l’arredamento o ristrutturare un’abitazione creando un ambiente rispettoso della natura si può! Scopriamo come

La questione ambientale è un argomento molto discusso di questi tempi: grazie anche a personalità dirompenti come Greta Thunberg, la sensibilità di tutti su questo tema, per fortuna, sta aumentando, nonostante a volte ci sembra che sia impossibile, o perlomeno complesso, conciliare la soddisfazione dei nostri bisogni quotidiani con il rispetto per la natura. In molti Paesi, come la Svizzera, l’ambiente è un elemento massicciamente insito nei profili delle città, dunque qui più che mai è fondamentale riuscire a mantenere un buon equilibrio tra natura e attività umane, tra cui rientra anche l’abitare.

Infatti, l’impatto ambientale dell’uomo è particolarmente alto quando costruiamo un’abitazione o rinnoviamo il nostro arredamento e la nostra casa, poiché in queste situazioni le nostre scelte e le nostre azioni hanno dirette conseguenze, e non di poco spessore, su ciò che ci circonda. Le decisioni che compiamo influiscono pure sulle imprese coinvolte nei lavori di edificazione e ristrutturazione e, quindi, sull’intera catena di distribuzione e sull’economia complessiva del territorio circostante. Il potere che gli uomini hanno sulla natura, pertanto, è più molto concreto di quello che, forse, supponiamo.

Se vogliamo ristrutturare il nostro appartamento, riarredare casa oppure stiamo per farcene progettare una completamente nuova, è il caso di sapere che esistono degli accorgimenti per nulla complicati da adottare per ottenere un’abitazione bella, confortevole ed ecologica. Una casa si può dire ecologica quando è progettata prediligendo materiali strutturali e di arredo che hanno rispettato l’ambiente nel loro ciclo di lavorazione e sono provenienti dalla zona in cui viviamo, ovvero a chilometro zero, vernici a base d’acqua (poco inquinanti rispetto a soluzioni che adottano solventi) e impianti di riscaldamento, idrici e di illuminazione ecosostenibili.

Vediamo insieme qualche suggerimento per attuare delle scelte responsabili per la nostra casa:

    • Come abbiamo accennato, è basilare rivolgersi ad aziende ecosostenibili che operano nel nostro territorio di pertinenza e che utilizzano materiali del territorio. Sono ormai numerose le aziende che producono sfruttando energia rinnovabile e che utilizzano per i loro trasporti furgoni elettrici. Inoltre, è bene che nella fase di produzione vengano utilizzati materiali non tossici, riciclati e biodegradabili. Il legno è il materiale più adatto in tal senso, ma la sua provenienza e la sua lavorazione devono essere certificate: anche per questo aspetto è importante rivolgersi alle aziende locali, perché ci permettono di sapere con semplicità quali materiali vengono usati e se agiscono in contrasto alla deforestazione selvaggia.

    • Dotare la propria abitazione di un impianto fotovoltaico per ridurre i consumi di energia elettrica e il costo delle bollette è un ottimo investimento. Spesso, si riesce a ripagare la spesa in meno di dieci anni e la vita dell’impianto supera i venticinque anni. Nel caso di abitazioni indipendenti e/o spaziose, è bene immaginare di dedicare uno spazio a parte o in garage per immagazzinare l’energia prodotta: ciò ci consentirà di usare l’energia anche quando non c’è il sole. Riguardo il riscaldamento, funzionalità e sostenibilità sono i concetti base su cui ormai deve fondarsi la regolazione del clima degli ambienti interni. Impianto con caldaia a condensazione, impianto a pompa di calore, sistemi di riscaldamento a pannelli radianti, caldaie a biomassa, termostufe: le soluzioni possibili sono variegate e adattabili alle nostre esigenze. Infine, prestiamo attenzione all’acqua, prevedendo l’installazione di impianti idrici che riducano la dispersione idrica e favoriscano il riuso dell’acqua piovana e degli scarichi, opportunamente trattata.

    • È sempre meglio disporre di serramenti di buona qualità perché ci assicurano una temperatura sempre adeguata in casa, a prescindere dagli impianti, permettendoci di usare meno energia per riscaldare e raffreddare. Le finestre e le porte di nuova generazione consentono di evitare dispersioni di calore, di contribuire all’ottimizzazione del bilancio familiare e di ammodernare il nostro appartamento, che ne gioverà in termini di rivalutazione di mercato nel caso decidessimo di venderlo

    • Non dimentichiamoci dei rifiuti: la raccolta differenziata è eco-friendly. La pandemia da Covid-19 rischia di compromettere anni di lotta all’usa e getta e di riduzione degli imballaggi, attualmente molto utilizzati sia per ragioni igieniche sia per il bisogno di far lavorare con l’asporto ristoranti e bar. Quindi, se proprio non possiamo farne a meno, cerchiamo quantomeno di smaltire i nostri scarti organici (e non) in modo corretto, seguendo le semplici norme dei nostri comuni.

Se vuoi arredare la tua casa in modo ecosostenibile, puoi rivolgerti a Pirmin Murer, falegnameria sita a Mendrisio che dal 1982 si occupa con grande professionalità di arredamento su misura, mobili in legno, vendita e posa finestre e serramenti. Le tue esigenze verranno ascoltate da personale competente e pronto a realizzare i tuoi desideri.
Scopri di più cliccando sul link qui sotto.

 

NOTIZIE PIÙ LETTE