SUPSI
L'università dell'esperienza
02.02.2021 - 08:000

L’incertezza al centro di un progetto interdisciplinare

“So-stare nell’incertezza”: un’esperienza relazionale inedita, realizzata dagli studenti e docenti del Bachelor in Lavoro sociale e della Scuola universitaria di Musica del Conservatorio della Svizzera italiana, con alcuni partner del territorio.

Caratteristica del Bachelor in Lavoro sociale della SUPSI è l’articolazione tra approfondimenti teorici e laboratori esperienziali. Ogni anno, un gruppo di studenti dell’opzione “Educazione sociale” sceglie uno dei moduli offerti per sperimentare pratiche di intervento in ambiti specifici. Nel semestre autunnale appena conclusosi, gli studenti iscritti al modulo “Metodi e tecniche dell’intervento col disagio psichico”, sotto la guida esperta del Prof. Lorenzo Pezzoli - psicologo e psicoterapeuta, responsabile dell’Unità di psicologia applicata del Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale (DEASS) - hanno realizzato con entusiasmo e passione un percorso formativo attorno al tema dell’incertezza. Tale esperienza è stata possibile grazie alla partecipazione del docente e compositore Nadir Vassena, del regista Fabrizio Rosso e di un gruppo di studenti della Scuola universitaria di Musica.

Il progetto ha pure visto la stretta collaborazione di professionisti e ospiti di alcune istituzioni partner attive nel territorio, nello specifico: il settore sostanze illegali di INGRADO con il suo direttore Marcello Cartolano, il Centro di accoglienza diurno di bassa soglia di INGRADO con la sua responsabile Sarah Cavenago, la Socioterapia dell’OSC con Valentino Garrafa e con il team del Club ‘74 e, infine, l’associazione Pro Mente Sana con Maria Grazia Giorgis e Federica Giudici.
Gli studenti, suddivisi in quattro gruppi, hanno dialogato con persone che hanno fatto esperienza diretta della sofferenza psichica in alcuni momenti della loro vita, sia come pazienti sia come operatori sociali. Le testimonianze raccolte hanno posto al centro la dimensione dell’incertezza e dello stare nell’incertezza, come affrontarla, con quali risorse e criticità.
A partire dal materiale biografico raccolto e dalle riflessioni scaturite nel dialogo con gli interlocutori, ogni gruppo ha progettato e realizzato un videoclip con il supporto del regista Fabrizio Rosso. Gli studenti della Scuola universitaria di Musica, accompagnati dal maestro Vassena, hanno curato le colonne sonore.

Lo scorso 18 dicembre, la presentazione dei lavori non è andata in scena sull’abituale palco del Teatro di Casvegno, complice la pandemia. Con grande impegno e professionalità è stato ideato un webinar: un momento magico, capace di suscitare grandi emozioni nei partecipanti e nei protagonisti facendo dimenticare in svariate occasioni la dimensione virtuale dell’evento.

 

Alessia Da Silva Salvador, 23 anni, laureata in Lavoro sociale
Attraverso i vari progetti realizzati durante il percorso formativo ho appreso metodi e strumenti d’intervento solidi e diversificati per poter lavorare con persone, gruppi e collettività. Nello specifico, l’acquisizione di competenze comunicative e relazionali, di gestione di colloqui, la conoscenza del contesto giuridico, culturale e sociale, così come lo sviluppo del pensiero critico, sono stati fondamentali per il mio futuro professionale.

Francesco Mancini, 33 anni, studente in Lavoro sociale
Ho avuto la possibilità di dialogare con una persona che vive il disagio psichico, di collaborare con il Club ’74 e con il Conservatorio della Svizzera italiana. Durante tutto il percorso, e con l’intervista e la realizzazione del videoclip, mi sono confrontato con professionisti sviluppando maggiormente le mie competenze. L’esperienza è stata molto intensa e gratificante; sono molto contento di aver potuto partecipare a questo progetto.

 

In breve
Il Corso di laurea in Lavoro sociale

Titolo rilasciato: Bachelor of Science SUPSI in Lavoro sociale

Modalità di studio
Tempo pieno:  3 anni
Parallelo all’attività professionale in ambito sociale: 4 anni
Part-time: 4-5 anni

Chiusura iscrizioni: 15 aprile 2021
Sede
Manno

Contatti
T +41 (0)58 666 61 00
deass.sociale@supsi.ch 
www.supsi.ch/deass 

Servizio integrato carriera, esperienza e orientamento: orientamento@supsi.ch 

 

Concorso Leggi e vinci!
“Leggi e vinci!” è un concorso legato alla nuova rubrica “SUPSI L’università dell’esperienza” che, ogni martedì, ospiterà la presentazione di un progetto pratico realizzato dagli studenti e dalle studentesse Bachelor. Partecipare è molto semplice: basta rispondere alle domande legate ai contenuti dell’articolo sul sito www.supsi.ch/go/leggi-e-vinci. Tra tutte le risposte corrette pervenute, sarà estratto a sorte il fortunato vincitore di un abbonamento Arcobaleno di 2a classe, per viaggiare comodamente in Ticino per 1 anno intero!

Alessia
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-03-06 07:08:24 | 91.208.130.86