SUPSI
L'UNIVERSITÀ DELL'ESPERIENZA
22.12.2020 - 08:000

Dall’aula al palcoscenico: la fabbrica del teatro

VERSCIO - Alla fine del proprio percorso didattico, le studentesse e gli studenti Bachelor dell’Accademia Teatro Dimitri effettuano un progetto di ricerca: la creazione teatrale individuale. Autonomi nella scelta dei mezzi, i laureandi sono responsabili dell’intera creazione. Un primo passo verso la loro professionalizzazione.

Come si elabora concretamente un progetto teatrale? In che modo l’attualità influenza la riflessione? Scelta e adattamento del testo, casting dei ruoli, luci, scenografia e costumi: Audrey Launaz, diplomatasi nel 2020, ha operato tutte le scelte prima di salire sul palco per interpretare il suo pezzo tratto da “Antigone” nell'ambito dei Lavori Individuali di Fine Formazione (LIFF). Per questi lavori, secondo precise indicazioni, ogni studente deve costruire il proprio “momento teatrale" di circa 12 minuti, a partire da un'indagine sulla biografia di un personaggio reale o fittizio, attorno al quale si organizza la trama dello spettacolo. Un atteso rito di passaggio che rappresenta, abitualmente, la prima esperienza teatrale a livello professionale per i giovani attori dell'Accademia. Intimo e pragmatico al tempo stesso, il lavoro di ricerca svolto durante il sesto e ultimo semestre di laurea permette di sviluppare un linguaggio artistico personale, ma anche di esplorare la pluralità degli ambiti. Perché prima di confrontarsi con il pubblico nella serata inaugurale, Audrey ha dovuto considerare anche le fasi amministrative e organizzative della produzione del suo spettacolo, ossia approfondire gli aspetti di project management, sostenuta e preparata dai docenti delle diverse materie. Questo percorso il diplomando Martin Durrmann lo sta seguendo a sua volta. Per tradurre nel presente l’opera di Aldous Houxley che lo ha da sempre affascinato, ha dovuto stabilire un budget, scrivere un dossier sostanzioso e sviluppare una riflessione che giustifichi e approfondisca gli orientamenti estetici e i temi scelti. Martin ha scelto di concentrarsi sulle nozioni di distopia e di transumanesimo, ma il suo progetto resta ancora da definire in tutte le sue dimensioni.

Accanto ad altre esperienze formative più collettive, con un regista invitato, i LIFF pongono una chiara enfasi sull'autonomia costituendo così un ponte verso la futura vita di artisti. Gli studenti possono avvalersi dell’esperienza concreta dei docenti, tutti confermati artisti, i quali adattano il loro insegnamento dell’ultimo semestre per preparare al meglio gli studenti alle realtà concrete della professione, affinché possano contare - oltre che sul loro talento - sul miglior background accademico.

Audrey Launaz, 23 anni, laureata Bachelor of Arts in Theatre
"Cendres de vie” è una creazione ispirata al personaggio di Antigone che mi sta molto a cuore. È il risultato di un lavoro maturato durante tre ricchi anni di studio, con insegnanti che sono stati di grande sostegno durante le visioni - come Shannon Granger che ha condiviso la sua passione, la sua energia e la sua recita - e con tutti i miei colleghi e amici che sono stati sempre presenti e mi hanno sostenuto durante tutta la creazione.


Martin Durrmann, 28 anni, studente Bachelor of Arts in Theatre
Ho iniziato il terzo anno all'Accademia Teatro Dimitri, durante il quale entriamo nella “sfera produzioni” con tanti progetti creativi. È il momento di mettere in pratica tutto ciò su cui abbiamo lavorato quotidianamente negli ultimi 2 anni ed aggiungere il nostro colore personale. A poco a poco, sento che il processo di maturazione sta giungendo al termine. Sono entusiasta all’idea di iniziare il Lavoro Individuale di Fine Formazione, l’ultimo passo prima di affrontare il mondo come attore.

In breve
Il Corso di Laurea in Theatre

Titolo rilasciato: Bachelor of Arts in Theatre
Modalità di studio: tempo pieno, 3 anni
Apertura iscrizioni: 23 novembre 2020
Sede: Accademia Teatro Dimitri, Verscio
Contatti: +41 (0)58 666 67 50
accademiadimitri@supsi.ch
www.accademiadimitri.ch

Servizio integrato carriera, esperienza e orientamento:
orientamento@supsi.ch

Concorso Leggi e vinci!
“Leggi e vinci!” è un concorso legato alla nuova rubrica “SUPSI L’università dell’esperienza” che, ogni martedì, ospiterà la presentazione di un progetto pratico realizzato dagli studenti e dalle studentesse Bachelor. Partecipare è molto semplice: basta rispondere alle domande legate ai contenuti dell’articolo sul sito www.supsi.ch/go/leggi-e-vinci. Tra tutte le risposte corrette pervenute, sarà estratto a sorte il fortunato vincitore di un abbonamento Arcobaleno di 2a classe, per viaggiare comodamente in Ticino per 1 anno intero!

SUPSI
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-01 01:32:44 | 91.208.130.85