In Fact
AGNO
16.08.2021 - 13:030

«Credo nel rilancio dell’aeroporto di Lugano»

Raffaella Meledandri della compagnia Air-Dynamic si impegna con Nicola Brivio del Team LUG a favore dello scalo di Agno

Raffaella Meledandri, 43 anni, è una profonda conoscitrice dell’aviazione, tanto da essere ancora in corsa per assumere il controllo dell’aeroporto di Agno. «Abbiamo unito le forze e delle sei cordate ne abbiamo ora una con quattro partner. Abbiamo offerto la nostra collaborazione anche agli altri due concorrenti, Marina Masoni e Stefano Artioli. Se riuscissimo a compattarci, sarebbe la miglior soluzione per un rilancio dello scalo luganese».
Air-Dynamic, la compagnia privata diretta da Raffaella Meledandri e presente ad Agno dal 2012, ha già proposto quest’anno una tratta fissa Lugano-Olbia con voli settimanali di andata e ritorno.

Raffaella Meledandri, in qualità di direttrice della compagnia Air-Dynamic, si sta impegnando assieme a Nicola Brivio del Team LUG per rilanciare l’aeroporto di Lugano-Agno. Quali sono le prospettive?
«Buone. Non ho mai creduto che la soppressione delle tratte di linea rappresentasse la fine. In questi mesi ho percepito tanta energia positiva da parte di chi sta lavorando al nuovo progetto e sono sicura che potremo raggiungere i risultati desiderati».

Lo scalo è tuttora attivo.
«Certamente. Il servizio proposto è di tipo privato e cerchiamo sempre un’offerta variegata nell’interesse dei viaggiatori».

Air-Dynamic ha ideato un volo diretto per chi quest’estate ha scelto di andare in Sardegna da Lugano.
«La novità è stata accolta bene e stiamo già lavorando sul prossimo anno per un’offerta ancora più competitiva. Vogliamo inoltre inserire almeno un’ulteriore tratta e aggiungere il week-end come opzione».

Privato significa necessariamente lusso?
«Dipende a che scopo, in quanto il nostro servizio è in grado di fornire delle prestazioni che il volo di linea non può dare. Prendiamo ad esempio l’uomo d’affari: dal suo arrivo in aeroporto bastano 20-30 minuti per essere in cielo, è tutto più veloce e preciso. Inoltre, può sfruttare il tempo del suo spostamento in volo per lavorare».

E per una famiglia?
«È una maniera molto comoda per viaggiare, perché anche in questo caso la flessibilità è garantita. Siamo operativi fino a un preavviso minimo di 3 ore e quindi siamo in grado di partire con margini stretti qualora se ne presentasse l’esigenza. I tempi ideali per organizzare un viaggio sono di due o tre giorni».

Lei ha fondato il “Club STX” per animare il mercato privato. Di cosa si tratta?
«I soci possono condividere un aereo che ha base a Lugano con altri membri e quindi dividerne anche i costi. Un progetto che sta prendendo sempre più piede».

 

Intervista realizzata da Romano Pezzani

Per ricevere l’In Fact ogni giovedì clicca qui

In Fact
Guarda le 3 immagini

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-22 11:04:57 | 91.208.130.89