Immobili
Veicoli

GAMESUna coppia improbabile per un'avventura fantastica

26.10.21 - 10:00
Quella composta dai due eroi per caso di “Tales of Arise” l'ultimo episodio della celebre saga fantasy di Bandai Namco
Bandai Namco
Una coppia improbabile per un'avventura fantastica
Quella composta dai due eroi per caso di “Tales of Arise” l'ultimo episodio della celebre saga fantasy di Bandai Namco

TOKYO - Due mondi in guerra, uno estremamente più potente dell'altro e quindi conquistatore e poi aguzzino. Proprio da uno dei campi di prigionia e lavoro di quello sconfitto, un eroe senza memoria – e con il viso nascosto da una maschera di ferro – inizierà un moto di liberazione globale.

Con lui che non può provare dolore, una donna della razza nemica, portatrice di una misteriosa quanto letale maledizione che la rende intoccabile. È questo l'improbabile duo, e il setting narrativo, di “Tales of Arise” ultimo episodio della saga di gioco di ruolo giapponese più famosa, dopo solamente “Final Fantasy”.

Aspettatevi folte chiome incredibili, armi esagerate e tanto, tantissimo dialogo ma anche un mondo enorme (davvero) e tutto da esplorare. “Arise”, in questo senso, non è che inventi granché e non stupisca per struttura e approccio ma resta un prodotto fatto davvero bene, in tutti i suoi aspetti.

Il primo è senz'altro l'impianto grafico, coloratissimo e in stile anime – come vuole tradizione Bandai Namco – e che dà il meglio di sé nei lussureggianti colori del mondo di gioco. Interessante anche il sistema di combattimento che sceglie una via di mezzo che strizza l'occhio all'azione pur incasellando lo scontro in un'arena circolare.

In ogni caso, se conoscete la serie “Tales”, vi troverete a casa anche qui anche se ci sono un paio di novità interessanti riguardo all'uso delle abilità – ancora più frenetico – e un nuovo sistema di mosse e contromosse speciali. Su tutto questo (o sotto, a dipendenza della prospettiva) va a piazzarsi la storia della guerra galattica fra Dahna e Rena, non particolarmente arzigogolata ma bizzarra quanto basta e con molti personaggi degni di nota.

Insomma, “Tales of Arise” finisce per essere un prodotto davvero ben fatto e godibile, anche se non siete degli strapatiti dei giochi di ruolo giapponesi.  E questo, visto l'ermeticità del genere, è un gran bel pregio.

VOTO: 9

“Tales of Arise” è disponibile per i diversi modelli di Playstation e Xbox presenti sul mercato e anche per Pc Windows. Lo abbiamo provato grazie a una copia gentilmente fornita da Bandai Namco.

ZAF

NOTIZIE PIÙ LETTE