Immobili
Veicoli
10 anni dopo Shepard e “Mass Effect” sono ancora gagliardi

GAMES10 anni dopo Shepard e “Mass Effect” sono ancora gagliardi

09.06.21 - 14:10
Una collection rimasterizza una delle trilogie più di amate di Xbox360 e Play 3, ma saprà ancora divertire?
Bioware/EA
10 anni dopo Shepard e “Mass Effect” sono ancora gagliardi
Una collection rimasterizza una delle trilogie più di amate di Xbox360 e Play 3, ma saprà ancora divertire?

EDMONTON - Sono diverse le serie, anche con una nutrita fortuna, che non sono davvero riuscite a sopravvivere all'era del grande boom dei videogiochi, ovvero quella della settima generazione (Playstation 3, Xbox 360 e Wii, per intenderci). Un'estinzione che va al di là del merito, innegabile in alcuni casi, ed è figlia piuttosto del cambiamento dei tempi che si è poi riflesso pure sui videogame.

Fra questi tesori indimenticati, ma senz'altro impolverati, c'è la saga di “Mass Effect” creata da uno degli studios di punta dell'epoca, i canadesi BioWare. Un po' gioco di ruolo, un po' sparatutto metteva in scena un'epica battaglia fra le stelle per la sopravvivenza della razza umana lungo 3 episodi e uno stuolo di personaggi e cattivoni davvero memorabili. Nei panni del/la Comandante Shepard della nave spaziale Normandy, con i nostri proiettili e le nostre decisioni, avevamo la facoltà di influenzare il destino di un intero universo.

Vero e proprio cult per un buon quinquennio, l'epopea siderale inventata dal team canadese non è mai davvero riuscita a ritornare con la stessa prorompenza (il tentativo di qualche anno fa con “Andromeda” era andato maluccio ed era stato una brusca frenata). I motivi sono facili da riassumere: nei 2020 il videogame, nel bene e nel male, è qualcosa di profondamente diverso.

Un occasione per rendersene conto, e magari respirare un filo di aria nostalgica, è questa “Mass Effect Legendary Edition” che è una versione riveduta e corretta di tutta la trilogia, parliamo di ore e ore di gioco, dal punto di vista tecnico ma anche delle meccaniche di gioco. L'obiettivo era quello di proporre un prodotto il più omogeneo possibile - anche se parliamo di 3 giochi datati rispettivamente 2007, 2010 e 2012 - sotto tutti gli aspetti.

Il risultato del team BioWare è di quelli davvero notevoli, e a beneficiarne è soprattutto il primo episodio (decisamente spigoloso e che su Playstation 3 ai tempi non era uscito) portato di peso all'altezza del fondamentale secondo e dello straziante, ma incredibilmente epico, terzo.

Più che un'operazione destinata a chi non l'ha mai giocato, l'impressione che dà questa “Legendary Edition” è quella di un biglietto per un tour nei ricordi di chi, la trilogia originale, l'aveva amata. Tornando a riabbracciare personaggi amatissimi come Garrus, Tali, Liara e location indimenticabili, la volante Cittadella, il pianeta Illium e la stazione spaziale Omega. Punti saldi di un mondo immaginario che per più di un lustro è stato all'avanguardia della fantascienza, ma anche del modo di raccontare storie.

E, sebbene quello con “Mass Effect” sia tempo passato con piacere, è impossibile non rendersi conto di come sia completamente fuori dai canoni di oggi: vuoi per l'onnipresenza della narrazione interattiva (che non è più prerogativa delle grandi produzioni e si preferisce lasciarla alle serie), vuoi per il suo sistema di gioco godibile ma non all'altezza di quello che ci si aspetta oggi da un titolo action. 

Insomma se dieci (e rotti) anni fa era un blockbuster, oggi sembra un po' più un titolo che si allinea con il gaming di nicchia. E, in fin dei conti, è anche sacrosanto che sia così.

VOTO: 9

“Mass Effect Legendary Edition” è disponibile per Playstation (versione provata), Xbox e Pc Windows. Lo abbiamo recensito con un copia gentilmente fornita da EA.

ZAF

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE