Bandai/Pqube/Nintendo
ULTIME NOTIZIE Games
FOTO
GAMES
1 gior
Genshin Impact, quando il fenomeno è gratuito e arriva dalla Cina
Non un clone, ma qualcosa di più, il titolo per console e cellulari ha fatto davvero il botto. Ma sarà giusto per voi?
GAMES
1 sett
Tribune piene e nessuna quarantena: il calcio nella "bolla" di FIFA 21
L'ultimo capitolo della saga sportiva di EA gioca in difesa ma propone anche alcune novità. E la formula funziona
GAMES
3 sett
Per i 35 anni di Super Mario una compilation tutta in 3D
“Super Mario 3D All-Stars” inaugura l'anno di celebrazioni per il mitico idraulico italiano, ma non convince
GAMES
1 mese
“Holly & Benji” in versione game: il tiro della tigre basta solo a metà
"Captain Tsubasa: Rise of New Champions", da poco disponibile, è bellissimo da vedere ma ha i suoi difettucci
FOTO E VIDEO
GAMES
1 mese
La serie Netflix sui games un po' ci azzecca, un po' no
“High Score”, che racconta la storia dei videogiochi, ha inventiva ma problemi di ritmo. Ai nostalgici però piacerà molto
FOTO
GAMES
2 mesi
In “Mortal Shell” morire non è poi la fine del mondo
L'omaggio indipendente a “Dark Souls” di un mini-team di veterani è un mostriciattolo bonsai con qualcosa da dire
FOTO
GAMES
2 mesi
“Fall Guys”, la corsa deficiente che (a sorpresa) è diventata un fenomeno
È il titolo dell'estate in grado di rivaleggiare con roba tipo “GTA Online” e altri colossi, e voi ci state giocando?
GAMES
2 mesi
Sword Art Online, e il videogame ti imprigiona... in un videogioco
La celebre meta-serie giapponese torna con un colossale nuovo episodio che divertirà parecchio i fan
FOTO
STATI UNITI
2 mesi
Né Sekiro, né Tenchu: Ghost of Tsushima è una storia a sé
L'ultima esclusiva per la console Sony, targata Sucker Punch, convince per design e azione. La narrazione però si rivela
FOTO
GAMES
3 mesi
Deadly Premonition 2: così il gioco si fa ancora più strano
Un dei titoli più improbabili della storia dei games ha ottenuto un ancor più improbabile seguito. Ma ne vale la pena?
FOTO
GAMES
4 mesi
“The Last of Us - Part II” porta il videogioco là dove non è mai andato
Il titolo più atteso di questa generazione non delude le attese ma potrebbe non essere per tutti
GAMES
18.12.2019 - 15:040

Tre idee regalo dal Giappone per un Natale da veri fissati

Lo sappiamo che comprare doni ai videogiocatori impallinati non è una passeggiata e siamo qui darvi qualche consiglio

LUGANO - Cosa c'è di meglio di un bel videogame piazzato sotto l'abete, il 25 dicembre? Non molto e infatti non è un caso che – assieme ai balocchi di vario genere – videogame e console sono fra le cose più regalate del Natale.

Quest'anno, già lo possiamo intuire dalle vendite stratosferiche durante il Black Friday, a farla da padrone fra i pacchetti sarà la Nintendo Switch, assai probabilmente nella sua versione Lite accompagnato da alcuni dei suoi titoloni tipo “Mario Kart 8”, “Super Smash Bros. Ultimate” e l'ultimo “Pokémon”.

Per i più impallinati, invece, è probabile che ci finisca roba mainstream ma tosta: tipo “Star Wars Jedi: Fallen Order”, “Modern Warfare” e – perché no – il pluripremiato “Sekiro” (ma per i nostri premi per il gioco dell'anno dovrete aspettare il 2020). In diversi, invece, la risolveranno con una prepagata (magari per “Fortnite”), e via.

Ma che fare se dobbiamo comprare qualcosa a un vero fissato, di quelli che i giochi se li vanno a cercare con il lanternino e vivono di pane & manga? Vi aiutiamo noi, con tre idee niente male.

Code Vein (Playstation 4, Xbox One, Pc Windows).

Forse non lo sapevate ma pure i giapponesi con i vampiri ci vanno a nozze. Questo “Code Vein” realizzato e pubblicato da Bandai Namco prende la formula e la gira completamente a testa in giù.

In un universo in balia di una Regina-vampiro e invaso da una nebbia-killer, un gruppo di giovani succhiasangue tentano di trovare una soluzione per placare la sete di un mondo intero.

Quello che ne salta fuori è un action in terza persona che prende parecchio spunto da “Dark Souls”, mettendoci un po' del suo fra azzardi (tipo un multiplayer che non ci ha fatto impazzire) e belle trovate (le build intercambiabili).

Difficilissimo ma Intrigante.

BlazBlue Cross Tag Battle 2.0 (Playstation 4, Xbox One, Nintendo Switch, Pc Windows)

Ma che "Tekken" e "Street Fighter", figurarsi poi "Dragon Ball FighterZ". I veri gasati per i picchiaduro si rivolgono agli sprite pixelosi e bidimensionali, come quelli di questo (pazzesco, tra l'altro) ¢BlazBlue Cross Tag Battle 2.0“. 

Praticamente un burrito colossale zeppo di lottatori da diversi universi e saghe (anche di case di produzioni diverse!) è un gioco di lotta in tag – quindi, due omini a testa – che richiede i nervi davvero saldi.

Il motore di base è quello di “BlazBlue” (e quindi il sigillo-qualità di Arc System è garantito) il resto è davvero pura follia con più di 50 personaggi da cui pescare.

Tecnico ma irresistibile.


Tokyo Mirage Sessions #FE Encore (Nintendo Switch)

Mixare la serie demonica liceale “Persona” di Atlus con il fantasy strategico “Fire Emblem” di Nintendo – e già qui... – e ambientare il tutto nella Tokyo delle aspiranti cantanti e dei talent. Follia pura? Assolutamente sì, ma questo è “Tokyo Mirage Session #Fe Encore” che, in realtà, è una riedizione di un gran titolo che uscì nel 2016per Nintendo WiiU (ah, ve lo ricordate?) parecchi anni addietro (e noi l'avevamo pure recensito!).

L'occasione per ripescarlo sulla nuova console dei papà di Mario è quindi irresistibile, preparatevi a un giocone di ruolo di quelli che più nipponici non si può, a un sacco di personaggi stilosi e... musica J-Pop (e balletti) a catinelle.

Davvero otaku ma da non perdere.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-23 23:12:29 | 91.208.130.89