KYOTO
09.09.2015 - 13:460

Tutti game designer con Super Mario Maker

Nintendo sfida le convenzioni e propone un “gioco per fare giochi” come mai se n’erano visti prima e dimostra che tutti quanti noi parliamo il “mariese”

KYOTO - Ci sono giochi brutti, belli e così così. Ci sono giochi interessanti, ispirati e da puro spasso. Poi ci sono giochi sconvolgenti, quelli che cambiano tutto e per sempre. Super Mario Bros. nel lontano 1985 fu un titolo sconvolgente, Super Mario Maker per WiiU che dall’11 settembre sarà sugli scaffali appartiene anch’esso a questa categoria.

Ma di che si tratta? Il nome è abbastanza trasparente si tratta di un potentissimo (e divertentissimo) strumento di creazione per livelli di Super Mario. Basta poco o niente, trascinare monete, cubetti e tartarughe e lo schema è bello che fatto e pronto per essere affrontato. E la cosa bella è che chiunque è in grado di produrre qualcosa di interessante in pochi minuti. Volenti o nolenti tutti noi sappiamo le regole del gioco: saltare in testa ai nemici, colpire i blocchi «?», correre e sfrecciare. Insomma, tutti noi parliamo “mariese” (e lo comprendiamo perfettamente) e quindi gli ostacoli al divertimento sono praticamente pari a zero.

È tutto molto bello, ok, ma perché Super Mario Maker è da considerare addirittura sconvolgente, se non rivoluzionario? Perché se da una parte è vero che i programmi per smanettare con i games esistono da sempre (in gergo li chiamano editor) dall’altra spesso e volentieri richiedono una certa dimestichezza e molte ore di pratica. Il nuovo titolo di Nintendo invece è immediato e facile da usare, praticamente sempre a prova di bomba e in grado di stimolare la creatività in maniere sorprendenti.

L’interfaccia (grazie anche all’immancabile pennino e al collaudato touch screen) è precisa ed efficace basta trascinare in giro gli elementi per assemblare i propri percorsi di bit: occhio però per farne di belli come quelli originali bisogna lavorare parecchio e curare ogni singolo dettaglio! E dopo averli terminati e giocati che si fa? Semplice, li si condivide sul web dove potranno essere provati da migliaia di appassionati. In questo modo Nintendo si è inventata anche una sua YouTube (YouMario?) tutta da giocare. Mica male, no?

VOTO: 9/10

 


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-22 20:26:15 | 91.208.130.89