mobile report Segnala alla redazione
Foto Gabriele Fogli
FASHION
25.03.2015 - 06:290

Naomi Walsky, tra moda e sfilate

Esclusivo reportage della nostra redazione, per scoprire i talenti che fanno moda in Ticino e nella zona della Lombardia

 

LUGANO - Naomi Walsky é nata e cresciuta a Anchorage in Alaska. Si trasferisce a Roma all'età di 17 anni, dove ha trascorso i successivi otto anni. A Roma ha frequentato gli studi universitari in Storia dell'Arte. Nello stesso periodo ha intrapreso con grande successo la carriera di modella.

Come ti sei interessata alla moda?
Sono sempre stata interessata all’arte, ho conseguito il diploma di storia dell’arte, dunque il passaggio verso la moda è stata una conseguenza. Già all’età di tredici anni mi “divertivo” a modificare abiti…

Chi ha ispirato il tuo stile e da dove trai spunto per creare?
La mia ispirazione principale arriva quando sono in viaggio, inteso anche come aeroporti, stazioni, insomma tutto quello che compone il viaggio stesso, anche le persone.

Quali sono i tessuti che preferisci per le tue creazioni?
Raso e seta pura Italiana e tessuti molto ricercati come: cashmere italiano, tessuto in telo che quale provenienza Francia e Belgio.

Esiste una donna/uomo in particolare che vorresti vestire?
Non esiste una persona in particolare, il tipo di donna che rappresenta le mie collezioni é una donna che predilige la comodità rappresentata con stile e che apprezzi i dettagli.

Hai un’icona di stile?
Carine Roitfeld, una donna che veste la comodità in modo molto raffinato e particolare.

Quali sono gli oggetti fashion indispensabili per te o a cui sei molto legata?
Cappello, occhiali da sole, tacco alto.

Quali obiettivi hai per il futuro e per la tua carriera come designer di moda?
Ci sono tanti progetti, come lo sviluppo delle mie creazioni, nuovi disegni per una linea di occhiali da sole, una linea di calzature da donna e lo sviluppo di una collezione invernale donna/uomo con un nuovo tipo di cashmere. Quest’anno sarò presente a Lugano Fashion Show, dove presenterò in esclusiva la mia nuova linea.

Cosa vorresti dire e consigliare ai giovani che aspirano ad entrare nell’industria della moda come fashion designer?
Per questo tipo di lavoro sono tre le caratteristiche fondamentali: la passione, sempre rappresentare ciò che si è, e il lavoro, tanto tanto…

Il tuo rapporto con il Ticino?
Il mio é un rapporto molto stretto, grazie all’attività di mio marito Eric, giocatore di Hockey, mi sono trasferita a Lugano da qualche anno. Una regione che amo molto.

Redazione: www.fashionchannel.ch

 

 

 

 

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-02-16 05:03:25 | 91.208.130.86