mobile report Segnala alla redazione
Cantone
18.06.2018 - 06:000

Illuminazione naturale per ridurre i consumi

Edilo.ch, il portale web dedicato all’edilizia e all’artigianato in Ticino, ti illustra come avvantaggiarsi dell’illuminazione naturale a livello domestico

 

Il progetto di una casa green e dunque votata al risparmio energetico e all’uso consapevole delle fonti naturali di energia si occupa anche di una corretta illuminazione naturale che possa abbattere il consumo di quella artificiale o perlomeno limitarla allo stretto necessario. Ma anche con l’artificiale si può ricorrere a soluzioni smart e a basso impatto che provvedano  a soddisfare le esigenze degli abitanti e delle loro attività, valorizzando spazi e garantendo comfort visivo e abitativo.
L’ottimizzazione della luce naturale è senz’altro facilitata per i progettisti in quelle regioni in cui le stagioni si susseguono senza grossi cambiamenti di temperatura e clima e dunque di irraggiamento solare, che raddoppia tra il solstizio d’inverno e quello d’estate. In Svizzera non si hanno grossi sbalzi, ma i recenti cambiamenti climatici hanno sconvolto anche le consuete previsioni meteorologiche, apportando incertezza riguardo la variabilità delle condizioni.

Per stabilire, quindi, la quantità di luce naturale che entra in casa, oltre le caratteristiche fisiche e climatiche del luogo, l’ambiente abitativo deve possedere determinate caratteristiche come profondità e altezza, vanno rilevate le posizioni ideali per l’esposizione delle finestre e la grandezza delle stesse, proporzionali al pavimento nel rapporto di almeno il 10%, in concerto con la riflettanza interna ed esterna del locale e dell’ambiente limitrofo. Sono diversi i valori di illuminamento consigliati rispetto alle varie destinazioni d’uso (vd. ISO 8995 Principles of visual ergonomics).

La luce naturale arriva nelle nostre case in modo diretto, dall’irraggiamento solare, da Sud-Sud Ovest, e riflesso, dalla volta del cielo e da superfici limitrofe riflettenti da Nord. Le finestre dunque orientate verso Nord riceveranno l’illuminazione più uniforme, mentre quelle verso Sud andranno schermate. I lucernari, che consentono un’illuminazione dall’alto, devono essere progettati in base alla presenza di altre finestre e schermati per il surriscaldamento.
Un ambiente luminoso è molto ricercato dagli acquirenti anche per le sensazioni positive che trasmette immediatamente:  un’accurata progettazione e realizzazione dell’illuminazione naturale, senza incorrere in sovraesposizione, incrementa in questo modo il valore dell’immobile.
La luce ben diffusa all’interno della casa conferisce un effetto stimolante per le attività, favorisce la socializzazione e fa spiccare gli arredi. Gli effetti della luce naturale sull’uomo si esplicano sul metabolismo, l’equilibrio ormonale, la circolazione sanguigna, e naturalmente sull’umore.

Per ciò che riguarda gli interventi su edifici pre-esistenti, i tunnel solari di cui abbiamo parlato qui, risolvono il problema delle zone buie o delle stanze troppo profonde o mal orientate e non consumano energia elettrica. Altra soluzione da progettare attentamente in ambienti di altezza non inferiore ai 3.5m è la mensola di luce, o light-shelf, che si posiziona all’interno al centro dell’apertura di una facciata e riflette sul soffitto la luce per una diffusione maggiore. Si possono altresì sostituire i serramenti, laddove possibile, scegliendoli meno ingombranti e più sottili: quelli con vetri basso-emissivi riducono la dispersione energetica e schermano l’eccesso di irraggiamento.
Altri dispositivi che riducono il consumo elettrico rispetto alle lampadine a fluorescenza sono le lampadine a risparmio energetico o ancora più green le lampadine a LED (Light Emitting Diode): incontrando un’ampissima diffusione recentemente, questi dispositivi hanno una grande affidabilità, efficienza e bassi consumi, circa il 30% in meno, che ripaga dell’investimento iniziale, anche in ragione della loro lunga durata. Altra caratteristica positiva oltre a quella tecnica del LED è la qualità cromatica, in riferimento alla tonalità realistica della luminosità emessa.
L’ utilizzo maggiore di illuminazione naturale consente di ridurre il ricorso a quella artificiale e di promuovere un maggior benessere psicofisico in casa e un buon risparmio sia energetico che di denaro.
Desiderate realizzare dei lavori nelle vostre abitazioni? Andate su www.edilo.ch e richiedete una consulenza specifica ai migliori professionisti sul territorio Ticinese.

 

Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-15 13:14:58 | 91.208.130.86