mobile report Segnala alla redazione
Cantone
17.01.2018 - 09:170

Sicurezza in casa e azienda: le situazioni più esposte ai furti

Edilo.ch, il portale web dedicato all’edilizia e all’artigianato in Ticino, ti illustra le situazioni che rendono la casa e l’azienda a rischio effrazioni

 

La problematica della sicurezza in casa e in azienda coinvolge tutto il territorio ticinese, stando alle statistiche che vedono i furti in appartamento tra le attività criminali più frequenti nel Cantone. Nel verificare le circostanze che determinano tali situazioni si è ovviamente riscontrato che i malviventi non fanno differenza tra poveri o ricchi quando si tratta di mettere a segno un colpo: semplicemente si introducono nelle abitazioni considerate più vulnerabili valutando la fragilità dei serramenti, la mancanza di sistemi d’allarme e la facilità d’intrusione e di fuga.

Ma cosa facilita l’effrazione in casa e in azienda?
Prima di tutto si deve considerare l’ubicazione dell’edificio: il malvivente predilige luoghi isolati, villette unifamiliari indipendenti, capannoni aziendali incustoditi, punti vendita in centri commerciali piccoli e poco frequentati. Allo stesso tempo però sono appetibili anche i condomini che ospitano studi professionali, uffici e attività aperte al pubblico per il via vai quotidiano che lascia l’edificio esposto all’intrusione.

Naturalmente il ladro verifica che sia facile scappare una volta terminato il furto: quindi avrà come bersaglio anche le abitazioni e gli uffici ai piani bassi, con fermate dei mezzi nelle vicinanze, condomini senza portineria, senza sistemi anti-intrusione o con allarmi facilmente neutralizzabili, con pluviali o tettoie agibili e recinti o muri facilmente superabili.

La cronaca racconta che le case maggiormente prese di mira siano abitate da persone anziane e con i serramenti di legno: da un lato la fragilità della persona, e dall’altro quello delle porte, finestre e infissi che possono essere aperti senza scasso. Senza scomodare l’anagrafe però va detto che tutti possiamo essere colpevoli di banali disattenzioni come lasciare aperte porte o finestre, o abitudini irresponsabili come lasciare le chiavi di casa sotto lo zerbino o nelle vicinanze dell'uscio.

Altri elementi funzionali all’intrusione sono i cavi dell’elettricità e i supporti adatti all’arrampicarsi: infatti se il quadro elettrico, gli interruttori o i cavi del telefono risultano a portata di mano o di facile accesso il malvivente potrà eventualmente staccare la corrente elettrica e disinstallare l’allarme, nonché utilizzare gli ausili a disposizione come alberi, scale o suppellettili in prossimità di porte o finestre.

Per prevenire intrusioni e mettere in sicurezza la casa è ottimale una valutazione dei rischi da parte di un esperto in sicurezza che saprà consigliare sugli interventi da effettuare nelle zone più esposte e vulnerabili della casa.
Desiderate realizzare dei lavori nelle vostre abitazioni? Andate su www.edilo.ch e richiedete una consulenza specifica ai migliori professionisti sul territorio Ticinese.

Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-17 14:01:56 | 91.208.130.86