mobile report Segnala alla redazione
CANTONE
15.12.2017 - 09:270

Pitture a basso impatto allergico a tutela di salute e ambiente

Edilo.ch, il portale web dedicato all’edilizia e all’artigianato in Ticino, ti consiglia sulle pitture ecologiche a basso impatto allergico: come sono formulate le pitture naturali? Sono efficienti?

 

In Ticino la problematica delle reazioni allergiche è da sempre d'attualità e per questo motivo si comincia a prestare particolare attenzione alle sostanze contenute nelle pitture utilizzate nei locali in cui soggiornano le persone dalla salute più delicata, come i bambini, gli anziani, gli infermi e in generale i soggetti allergici.
Nel caso delle pitture chimiche, si punta il dito sui solventi e sui conservanti presenti nei prodotti: le reazioni refrattarie a questi elementi spaziano infatti dal prurito agli starnuti fino a eruzioni cutanee e disturbi respiratori. Si stima addirittura che le persone più esposte ad ambienti verniciati con pitture non esenti da sostanze nocive siano a rischio di asma cronica.

In commercio, però, esistono anche pitture naturali appositamente formulate, a basso impatto ambientale e anallergiche. Questi prodotti garantiscono ridotte emissioni di composti organici volanti e sono esenti da solventi e plastificanti: tali particolari formulazioni non intaccano l’efficacia della pittura in termini di copertura, lavabilità, traspirabilità, cromaticità e anzi sono indicate per tutti quegli ambienti in cui è necessario rinfrescare spesso le pareti (locali cucine, mense, nursery, asili, case di riposo, ospedali, …) senza dover aspettare, a locale vuoto, di arieggiare per eliminarne i composti volatili liberati dalla verniciatura.
Come leganti di origine vegetale sono utilizzate le resine di conifera, gli oli vegetali, come girasole o lino, che hanno la proprietà di passare dallo stato liquido a solido senza interventi esterni; come leganti di origine animale, invece, si usano la cera d’api, l’uovo o le proteine del latte che però sono di facile deperibilità. Infine, al posto dei solventi chimici si utilizzano la trementina di gemma, dalla resina di conifera e il limonene, ottenuto dalla scorza d’arancia.

Schematizzando, rispetto alle tinte chimiche, le pitture a basso impatto allergico presentano numerosi aspetti positivi:
1) non contengono sostanze chimiche volatili irritanti e nocive
2) sono inodori
3) sono ugualmente traspiranti
4) sono ugualmente lavabili
5) sono più salubri
6) aderiscono bene alle pareti riducendo gli interventi di manutenzione

Lo svantaggio è, invece, dato da un costo più elevato.

Le pitture naturali promuovono la salute e rispettano l’ambiente. Per valutare l’utilizzo di una pittura naturale a basso impatto allergico nell’ambiente di vostro interesse rivolgetevi ai tecnici esperti sul territorio ticinese che sapranno indicarvi le soluzioni ottimali in base alle vostre esigenze.
Desiderate realizzare dei lavori nelle vostre abitazioni? Andate su www.edilo.ch e richiedete una consulenza specifica ai migliori professionisti sul territorio Ticinese.

Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-16 14:43:38 | 91.208.130.86