Newsblog Diamanti
ULTIME NOTIZIE Diamanti e Pietre Preziose
Diamanti e Pietre Preziose
1 sett
I segreti del tempo
Circa un secolo fa era credenza diffusa che le donne non avessero necessariamente bisogno di conoscere l'ora
Diamanti e Pietre Preziose
2 sett
Lo scandalo dei diamanti nelle banche
Preziosi venduti a prezzi gonfiati attraverso gli sportelli degli istituti di credito
Diamanti e Pietre Preziose
1 mese
La definizione di "Conflict Diamonds"
Crescono le tensioni all’interno del Kimberley Process sulla definizione dei diamanti provenienti da zone di conflitto
Diamanti e Pietre Preziose
2 mesi
Aste da capogiro a New York
L’arrivo dell’estate riscalda gli animi dei compratori durante i due eventi tenuti dalle principali case d’asta
Diamanti e Pietre Preziose
2 mesi
Sette passaggi per brillare
Una breve guida per la pulizia accurata dei gioielli a casa
Diamanti e Pietre Preziose
3 mesi
Grezzo Africano da record
Estratto dalla compagnia Debswana il terzo diamante grezzo più grande del mondo
Diamanti e Pietre Preziose
3 mesi
Un gigante di inestimabile bellezza
Il Graff Lesedi La Rona – con i suoi 300 ct è il diamante taglio smeraldo più grande e perfetto del mondo
Diamanti e Pietre Preziose
3 mesi
Un grande mito: il Rolex Daytona
Il cronografo per eccellenza, nato sulla pista di una delle più famose corse automobilistiche del mondo
Diamanti e Pietre Preziose
3 mesi
Corallo: minerale o essere vivente?
Il corallo, antico e sorprendente, ha una storia vecchia quanto il mondo
Diamanti e Pietre Preziose
3 mesi
La quarta "C" dei diamanti
Cut – il taglio: un fattore complesso nella valutazione del diamante
Diamanti e Pietre Preziose
4 mesi
Il cammeo: gioiello dal fascino antico
In questo articolo spiegheremo che cosa è un cammeo, come nasce e le sue origini
Diamanti e Pietre Preziose
4 mesi
Lo smeraldo: la gemma degli dei
Il fascino senza tempo della pietra verde il cui mito attraversa la storia
Diamanti e Pietre Preziose
4 mesi
Come classificare le perle
Valutazione degli elementi che determinano lo standard qualitativo di una perla
Diamanti e Pietre Preziose
4 mesi
Lo zaffiro: tra mito e leggenda
La pietra preziosa si rivela nelle infinite sfumature dell’arcobaleno
Diamanti e Pietre Preziose
4 mesi
Come prendersi cura degli orologi
Un concentrato di meccanica realizzato da componenti studiati con cura in ogni più piccolo dettaglio
Diamanti e Pietre Preziose
4 mesi
Il rubino: etimologia e curiosità
Esploriamo le caratteristiche e la storia del corindone più prezioso
Diamanti e Pietre Preziose
4 mesi
Diamanti indiani in lockdown
La volatilità incombe sul mercato indiano a causa del Covid
DIAMANTI E PIETRE PREZIOSE
29.06.2021 - 08:000

Innovazione e stile: Gérald Genta

Il designer dei modelli più iconici della storia dell’orologeria.

Il nome Gérald Genta balza immediatamente alla memoria di ogni appassionato di orologi: che si tratti del Royal Oak di Audemars Piguet, dell'Omega Constellation, del Nautilus Patek Philippe o del Rolex King Midas, Genta ha lavorato per tutte le grandi marche ed è stato il primo designer di orologi a guadagnare lo status di star del settore.

Nato il 1° maggio 1931 da madre svizzera e padre italiano, Gérald Genta ha completato l’apprendistato come orafo e gioielliere nel 1951. Tuttavia, passò molto tempo prima che ottenesse la sua prima collaborazione con un marchio importante. A quell’epoca non era comune per le maison di orologeria assumere direttamente i designer. I brand, piuttosto, commissionavano il disegno ai fornitori, che a loro volta assumevano designer per elaborare singoli pezzi o intere collezioni, proposte poi ai committenti.

Genta iniziò così la sua carriera per Universal Genève, uno dei più famosi produttori svizzeri, presso cui creò disegni per Audemars Piguet, Patek Philippe e Omega, senza che questi fossero direttamente associati al suo nome. Genta guadagnò solo 15 franchi per diritti del disegno; la produzione elevata che ne seguì, gli garantì benessere per tutta la vita. Secondo le sue stesse stime, Genta ha progettato circa 100.000 orologi in un periodo di 50 anni. Si affermò nel 1954, quando progettò l’orologio antimagnetico ufficiale della compagnia aerea scandinava SAS.

Nel 1960 Genta ricevette il suo primo ordine esclusivo per Omega. Il risultati furono l'Omega Seamaster e il Constellation per i quali progettò varie casse e quadranti. Molti dei modelli disegnati da Genta gli sono stati attribuiti solo in seguito. Lo stile è al tempo stesso classico e avveniristico.

Le sue creazioni hanno spigoli duri ed enfatizzano la meccanica dell’orologio. Sono orologi maschili che evidenziano la tecnologia e i materiali impiegati. Questa filosofia diventa chiara nel triumvirato di orologi in acciaio inossidabile progettati negli anni '70: il Royal Oak, il Nautilus e l'Ingenieur.

A causa della crisi del quarzo, Georges Golay, capo di Audemars Piguet, disse che l’azienda doveva evolversi: voleva un orologio di lusso in acciaio inossidabile mai realizzato prima. Chiamò Gerald Genta il giorno prima del Baselworld 1971 e gli commissionò in meno di 24 ore un orologio di lusso in acciaio per il mercato italiano. L’iconico Royal Oak nacque in una sola notte di lavoro. L’idea era quella di applicare il design delle vecchie mute da immersione a una cassa. La lunetta ha forma ottagonale e richiama un oblò: ciò enfatizza l'elemento nautico. Le viti restano visibili e il cinturino è integrato armoniosamente nella cassa, rendendolo simbolicamente parte integrante dell'orologio e non più un accessorio limitato alla sua funzione. Il prodotto non ebbe un immediato successo: all'epoca il Royal Oak era troppo grande con i suoi 38 mm per un mercato i cui modelli avevano dimensione media di soli 34. Alla fine degli anni '70 invece la tendenza iniziò a privilegiare orologi più grandi e distintivi, dunque i Royal Oak e Genta furono acclamati come pionieri.

Il 1976 fu un altro anno decisivo per Genta col progetto dell'IWC Ingenieur. Molte caratteristiche del Royal Oak si trovano anche in questo disegno. Le viti sono ancora nude e il bracciale rimane integrato, ma la lunetta rotonda e voluminosa non è così iconoclastica come l'ottagono della Royal Oak. Inoltre l’Ingenieur è antimagnetico grazie alla gabbia di Faraday integrata.

Nello stesso anno Genta progettò anche il Nautilus per Patek Philippe. L’idea del Nautilus gli venne in mente durante un pranzo col management di Patek Philippe a Baselworld. Le viti nude del Royal Oak e dell'Ingenieur scomparvero e lasciarono il posto a una lunetta satinata con forma più ovale. La caratteristica più distintiva del Nautilus, tuttavia, sono le due "ali" sul lato della cassa.
Nel 1971 fondò il proprio marchio: "Gerald Genta". Questo evento segnò il passaggio da designer a produttore dei suoi orologi. Nel 1981, ad esempio, creò un movimento automatico con ripetizione minuti, che è stato montato in una cassa di soli 2,7 mm di spessore.

Negli anni '80 Genta disegnò anche il Bvlgari Bvlgari. Per la lunetta, Genta si ispirò alle monete romane in cui il volto dell'imperatore era circondato da una doppia scritta; inoltre il disegno della cassa, richiamava le colonne dei templi romani. Bvlgari reagì con scetticismo al disegno di Genta, ma il modello divenne rapidamente un vero bestseller.

Nel 1994 Genta progettò per il proprio marchio il Grande Sonnerie – ha venduto il Grande Sonnerie Retro, l'orologio più complicato del mondo, per un milione di dollari.

Genta tuttavia, si considerava sempre più un artista che un amministratore delegato infatti negli anni a venire il suo marchio fu acquisito da Bvlgari. Si è poi dedicato anche alla pittura, il primo vero amore che ha influenzato il suo lavoro nel corso di tutta la carriera.
Gerald Genta è morto nel 2011 all'età di 80 anni. I suoi modelli famosi vengono tutt’ora indossati e incantano i collezionisti in tutto il mondo.

A cura di Dario Cominotti


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-19 22:07:14 | 91.208.130.86