Immobili
Veicoli

Diamanti e Pietre PrezioseSette passaggi per brillare

22.06.21 - 08:00
Una breve guida per la pulizia accurata dei gioielli a casa
Diamanti
Sette passaggi per brillare
Una breve guida per la pulizia accurata dei gioielli a casa

Se desiderate i migliori risultati estetici per i vostri pezzi di gioielleria, sotto forma di vivacità e brillantezza, mettete in pratica questi semplici accorgimenti ogni giorno.
Impegnarsi in questa facile e veloce operazione potrebbe richiedere di rompere le vecchie abitudini, come indossare anelli, orecchini o braccialetti per giorni e giorni senza rimuoverli. È importante farlo con regolarità perché ciò impedisce l'accumulo di lozioni, sudore, grasso e sporco, che si incastrano in modo permanente e sono difficili da rimuovere. Curarli con costanza, eviterà di esporre i vostri gioielli con pietre preziose a pulizia meccanica troppo di frequente: le vibrazioni generate dalla pulizia ad ultrasuoni possono far allentare le incassature dei piccoli diamanti e persino causare danni, se le cinture finiscono per toccarsi.
Passate con un panno morbido e asciutto tutte le creazioni indossate quotidianamente senza rischio di danni, in questo modo eviterete che gli indici di rifrazione delle pietre preziose cambino. Se vi siete mai chiesti perché i gioielli sembrino sbiadire nel tempo, ciò non dipende dalle gemme, ma è colpa dei detriti. La luce che normalmente dovrebbe essere riflessa, viene deviata dal grasso o dall'olio sul lato inferiore. Questo spegne la brillantezza dei diamanti e delle pietre preziose. L'accumulo di sporco rende opachi anche i diamanti più straordinari, modificando le loro proprietà ottiche facendoli apparire addirittura falsi.

Sette passi per brillare
Grazie alla loro durezza, tenacità e stabilità, questi sette passaggi possono essere eseguiti in sicurezza con i diamanti. Altri gioielli dovrebbero essere considerati caso per caso.
In particolare gioielli contenenti ambra, corallo, perle, lapislazzuli, turchesi, smeraldi dovrebbero essere portati in laboratorio per la pulizia.

Fase 1 – IMPOSTAZIONE PER IL SUCCESSO

    • Scegliere un luogo sicuro a prova di bambini e animali domestici
    • Coprire la superficie di lavoro duro con un panno
    • Assicurarsi che tutti i lavelli siano chiusi
    • Materiale a portata di mano per non lasciare i gioielli incustoditi

 

Fase 2 - AMMOLLO TIEPIDO

    • Utilizzare solo detersivo a ph neutro
    • Mescolare alcune gocce con acqua tiepida
    • Immergere per qualche minuto
      Potrebbe essere necessario un ammollo più lungo se molto sporco.

 

Fase 3 – SPAZZOLA MORBIDA

    • Scegli uno spazzolino specifico per gioielli o uno con setole extra morbide
    • Le setole medie o dure possono graffiare i metalli preziosi
    • Usare un pennello come nuovo
      Lo smalto dei denti ha una durezza Mohs di 5 e può essere graffiato da setole medie o dure. La maggior parte delle gemme sarà più dura, ma le leghe d'oro utilizzate per i gioielli hanno una durezza media di 2,5 e il platino ha una durezza di 4,5. I pennelli vecchi potrebbero contenere detriti che graffiano i tuoi gioielli.

 

Fase 4 – CONOSCI L’ANATOMIA DELLA GEMMA

    • Le sfaccettature superiore e inferiore devono essere pulite
    • L'accumulo tende a verificarsi nella parte inferiore
    • Il materiale estraneo sulle sfaccettature modifica l'indice di rifrazione di una pietra preziosa
      La luce entra nella pietra dall'alto, ma le sfaccettature inferiori giocano un ruolo fondamentale sia nella riflessione che nella rifrazione. 

 

Fase 5 - CONTROLLA LE GRIFFE

    • Usa una lente d'ingrandimento o una lente da gioielliere
    • Ispezionare i rebbi per sicurezza
    • Ispeziona le tacche che tengono le gemme per lo sporco
      I rebbi che trattengono le gemme sono particolarmente importanti. Agiscono come ammortizzatori, proteggendo le pietre preziose in caso di urto. Quando si tratta di pulire, le tacche praticate nei rebbi per incastonare la pietra preziosa possono diventare depositi di sporco. Ispezionate le griffe per assicurarvi che siano sicure e usate lo spazzolino (il migliore è in pelo di cammello) per pulirli delicatamente. Per altri tipi di incastonatura, assicuratevi che tutte le aree di contatto intorno alla cintura delle pietre siano salde e non danneggiate.

 

Fase 6 – RISCIACQUO CON ACQUA

    • Usare acqua tiepida
    • Non alternare mai acqua calda e fredda, risciacquare ed ammollare a temperatura costante
    • Verificare la durezza dell’acqua della rete idrica
      Se avete dubbi, potete scaldare e risciacquare con l'acqua distillata.

 

Fase 7 – ASCIUGATURA

    • Asciugare con pelle scamosciata o un panno in microfibra pulito
    • Non usare tovaglioli di carta
    • Assorbire quanta più umidità possibile
    • Asciugare all'aria se necessario
      Non usate asciugamani di carta, possono lasciare brandelli nei rebbi e talvolta sono abrasivi. Usate il panno per assorbire quanta più umidità possibile. Se non riuscite a raggiungere tutte le aree, appoggiate il gioiello sul camoscio e lasciatelo asciugare all'aria. Un’altra opzione è riporre i pezzi sciacquati in un letto di trucioli di acero secco che assorbono l'umidità.

Ora i vostri gioielli sono freschi, puliti, lucenti e pronti per stupire. Se combinate un’attenta pulizia quotidiana con questi sette passaggi, aiuterete i vostri gioielli con diamanti a rimanere vibranti, scintillanti, prolungando l’intervallo tra controlli con il tuo gioielliere di fiducia.

A cura di Dario Cominotti

NOTIZIE PIÙ LETTE