Diamanti
ULTIME NOTIZIE Diamanti e Pietre Preziose
Diamanti e Pietre Preziose
1 gior
Il rubino: etimologia e curiosità
Esploriamo le caratteristiche e la storia del corindone più prezioso
Diamanti e Pietre Preziose
1 sett
Le tendenze nella gioielleria del 2021
Ciondoli simbolici con colori vivaci, stili vintage e sostenibili: temi straordinari che definiscono i design dell’anno
Diamanti e Pietre Preziose
1 sett
Le preziose uova Fabergé
Storia dei rari e sontuosi doni creati per le feste pasquali presso la corte degli Zar di tutte le Russie
Diamanti e Pietre Preziose
2 sett
Piccoli diamanti, grandi controlli
I grandi laboratori di certificazione sviluppano nuove tecnologie per garantire la genuinità dei prodotti
DIAMANTI E PIETRE PREZIOSE
2 sett
I gioielli più famosi della storia del cinema
Luccicanti, enormi, colorati e preziosi.
Diamanti e Pietre Preziose
3 sett
Acciaio meno inossidabile
Diamanti e Pietre Preziose
3 sett
Le scuole orafe dal passato ad oggi
La conoscenza delle scuole tradizionali traghetta i giovani ai centri di formazione professionali dell’arte orafa
DIAMANTI E PIETRE PREZIOSE
1 mese
I gioielli della corona inglese
Un tesoro di inestimabile valore conservato sulle rive del Tamigi.
DIAMANTI E PIETRE PREZIOSE
1 mese
Un futuro crypto per i diamanti?
La Blockchain e le nuove tecnologia a garanzia della trasparenza nell’industria dai preziosi
DIAMANTI E PIETRE PREZIOSE
1 mese
Gli orecchini: cenni storici e attualità
L’evoluzione del gioiello che illumina il viso indossato da uomini e donne sin dall’antichità
Diamanti e Pietre Preziose
1 mese
I riferimenti normativi del settore preziosi
Non tutto quel che brilla è un diamante e non tutto quel che luccica è oro
LUGANO
1 mese
L'andamento del listino Rapaport del 2020
Il 20 marzo 2020 è una data che rimarrà impressa a lungo nelle menti di tutti i commercianti di diamanti.
Diamanti e Pietre Preziose
1 mese
Report annuale sull'industria dei diamanti
Un’analisi completa sull’andamento del mercato dei diamanti dall’estrazione alla vendita al dettaglio
DIAMANTI E PIETRE PREZIOSE
1 mese
La dolce stagione dei fiori d'arancio
Suggerimenti preziosi per gli sposi che si accingono al grande passo
Diamanti e Pietre Preziose
30.04.2021 - 13:470

Diamanti indiani in lockdown

La volatilità incombe sul mercato indiano a causa del Covid

Il drammatico picco di infezioni da Covid-19 in India ha iniettato incertezza nel mercato dei diamanti. Mentre il paese è alle prese con la grave crisi umanitaria, l'industria ha ridotto in modo significativo la sua attività di produzione e commercio.
Il tasso di nuovi casi giornalieri di coronavirus ha iniziato a salire a metà marzo ed è aumentato rapidamente. Ciò ha portato gli ospedali oltre le loro capacità, senza abbastanza letti, ossigeno o medici per far fronte all'afflusso senza precedenti di pazienti.
Il paese ha registrato un numero record mondiale di nuovi casi per diversi giorni questo mese, con un picco di 379.459 il 28 aprile. In totale, più di 18 milioni di persone in India sono state infettate e oltre 200.000 sono morte dall'inizio della pandemia.
Il governo centrale sta lavorando per ottenere più rifornimenti al paese e per accelerare il lancio del vaccino, mentre i vari governi statali hanno implementato regole per frenare gli effetti della pandemia. Nel Maharashtra, lo stato che ospita il principale centro di distribuzione di diamanti di Mumbai, le restrizioni consentono solo ai servizi essenziali di operare. Il Gem & Jewellery Export Promotion Council riferisce che le esportazioni e le importazioni di materie prime rientrano in questa categoria, ciò ha consentito al settore dei diamanti di andare avanti dopo l'entrata in vigore delle regole, alla fine del mese scorso. Allo stesso modo, i produttori con sede a Surat hanno continuato a operare nonostante l'aumento dei numeri nello stato del Gujarat.
Tuttavia, il mercato dei diamanti ha risentito dell'impatto. Le aziende hanno una capacità ridotta e hanno aderito ai requisiti di allontanamento sociale. Circa il 25% dei lavoratori rimane assente, poiché loro o i loro familiari sono stati infettati o sono stati messi in quarantena, spiega il presidente del GJEPC Colin Shah in un'intervista. Molti sono anche tornati alle loro case rurali durante il periodo di blocco.
La riduzione della produzione di diamanti in India è diminuita dal 30% al 40%. I tagliatori hanno spostato la loro attenzione sui diamanti certificati di valore più elevato e più redditizi piuttosto che sul grande volume di piccoli prodotti che tipicamente sostengono l'industria della lucidatura dell'India.
Mentre il paese taglia circa il 92% dei diamanti del mondo, il calo della produzione ha alimentato la speculazione sulle carenze imminenti, soprattutto perché la domanda di pietre tagliate rimane robusta.
Shah si aspetta di ottenere una migliore visione delle prospettive del mercato dopo la festa della mamma il 9 maggio. Egli afferma che se le vendite per questa festività sono buone, si potrebbe incorrere in una carenza di alcuni articoli, in caso la produzione rimanga a livelli bassi a maggio e giugno.
Nel frattempo, i produttori hanno accumulato stock consistenti, avendo acquistato volumi elevati di grezzo nel primo trimestre. Un arretrato di oltre un mese si è sviluppato presso i laboratori di classificazione di Mumbai e Surat di GIA a causa delle restrizioni.
Di conseguenza, i livelli di inventario di pietre tagliate sono diminuiti nelle categorie chiave. Ad esempio, il numero di diamanti rotondi da 1 carato, da G a J, da VS a SI sulla piattaforma RapNet è diminuito dell'11% tra il 26 febbraio e il 26 aprile. I beni con purezza SI sulla piattaforma di trading sono scesi del 23%.
Tutto ciò significa che l'industria dei diamanti può aspettarsi volatilità dell'offerta a breve termine.
L’ultimo listino Rapaport infatti ha riportato un evidente aumento dei prezzi in numerose categorie di pietre tonde.
Per ora, i volumi su RapNet sono ancora ragionevoli: sembra che la disponibilità di beni sia sufficiente per soddisfare la domanda nel prossimo mese, dato che gli ordini tendono a rallentare all'inizio dell'estate, ma con poche nuove forniture in arrivo dal sistema, i livelli delle scorte dovrebbero diminuire ulteriormente nel mese di maggio.
Se la situazione del Covid-19 in India migliorasse verso la fine di maggio, ci potrebbe essere un afflusso di merci sul mercato a giugno o luglio poiché GIA dovrebbe ridurre i tempi di consegna per le certificazioni. GIA dovrebbe esaurire il suo arretrato abbastanza rapidamente, poiché sono previste meno proposte di valutazione a causa del calo dei livelli di produzione. Le carenze potrebbero manifestarsi intorno a settembre quando la domanda migliora per le festività natalizie.
L'anno scorso, la produzione e gli acquisti di grezzi si sono congelati da aprile a giugno, quando il covid si è diffuso per la prima volta a livello globale.
Le carenze sono emerse intorno ad agosto quando i gioiellieri hanno iniziato a piazzare ordini per le festività natalizie, determinando una forte ripresa dei prezzi dei tagliati e consentendo ai produttori di trarre profitto dai loro acquisti.
Un anno dopo, la domanda è destinata a superare nuovamente l'offerta.
La ripresa del mercato è robusta negli Stati Uniti e in Cina, grazie alla continua crescita dell'e-commerce abbinata al desiderio dei consumatori di ricominciare a fare acquisti.
Ciò dipinge un quadro favorevole per i produttori indiani e il commercio globale di diamanti nella seconda metà del 2021.

A cura di Dario Cominotti


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-06 03:03:49 | 91.208.130.87