Immobili
Veicoli

Diamanti e Pietre PrezioseLa ricerca del meglio a ogni costo

23.02.21 - 15:27
Gli aspetti emotivi, talvolta agrodolci, che commercianti e clienti affrontano quotidianamente nella compravendita
Diamanti
La ricerca del meglio a ogni costo
Gli aspetti emotivi, talvolta agrodolci, che commercianti e clienti affrontano quotidianamente nella compravendita

La mia professione è quasi sempre dolce, ma ogni tanto per sua natura rivela un lato amaro. I nostri clienti si rivolgono a me per realizzare sogni e per suggellare momenti unici.
La ricerca di un anello, una collana, un qualsiasi altro gioiello o orologio porta con sè un carico di emozioni forti. Il cliente che compra per autogratificarsi vuole infatti celebrare un successo lavorativo o personale, mentre chi cerca un regalo per una persona amata vorrebbe e dovrebbe sempre ottenere il meglio in proporzione alla disponibilità di spesa.
Qui nasce la sfida per me come professionista, ovvero dare sempre il meglio ad ogni costo e fornire il miglior consiglio per il prodotto più performante sul mercato.
Ad ogni commerciante piacerebbe avere sempre in magazzino l’oggetto giusto per ogni cliente, ma talvolta, analizzando e ascoltando le esigenze specifiche del cliente, mi rendo conto che tra le nostre proposte, che sono tante e tutte valide, non è presente “IL” prodotto.
Intendo dire che quello che è meraviglioso ed ha un prezzo giusto per quasi tutti non sempre veste in maniera sartoriale la persona che ho davanti. In questo caso credo sia giusto avere coraggio, mollare gli ormeggi e suggerire al cliente di darmi mandato per una ricerca sul mercato delle borse mondiali di quanto desidera.
È un processo difficile con mille insidie, non è sicuro che io riesca a trovare quanto richiesto in tempo se la scadenza è a brevissimo termine perché ciò implica tempo per la selezione, la spedizione dall’estero e l’importazione della merce, ma la maggior parte delle volte sono in grado di raggiungere il mio obiettivo molto rapidamente.
Il contatto umano, la ricerca e lo studio sono il momento della vendita che rappresentano la parte dolce del lavoro. Questi sono i momenti in cui posso esprimermi al meglio delle mie capacità, vivo per il mio lavoro quindi sono sempre felice di svolgerlo con impegno e dedizione.
Prendendo in considerazione la parte più amara, la crescente notorietà della mia attività sulla piazza, mi porta a prendere contatto con sempre più persone che intendono vendere i propri beni preziosi, principalmente orologi e gioielli. Il lato meno piacevole passa dal fatto che spesso mi trovo a spiegare che l’affare nel nostro settore va fatto al momento dell’acquisto e, quando il cliente mi spiega quanto ha pagato l’oggetto che mi presenta, di frequente mi trovo a disagio.
Tanta merce che esamino è stata venduta a valori lontanissimi dai parametri che applico ai prodotti venduti da me, quindi mi risulta molto complicato spiegare come non conti quanto un oggetto sia stato pagato, conta piuttosto a quanto si può cercare di venderlo in tempi rapidi.
Quando l’importo che il cliente si è figurato è troppo lontano in termini valore da quello che posso proporre, mi trovo costretto semplicemente e dolorosamente a declinare l’offerta, consigliando contemporaneamente di sottoporre il prezioso anche ad altri colleghi.
Non è economicamente sensato per qualunque azienda acquistare merce da un cliente ad un prezzo superiore rispetto a quello a cui si può reperire sul mercato di borsa, scelto ad hoc.
Spesso con poca sorpresa mi trovo dopo poco tempo a incontrare nuovamente lo stesso cliente che mi conferma che la mia offerta era di gran lunga migliore rispetto a quelle che ha ricevuto altrove. A quel punto, se ancora intravedo una possibilità di rivendita, compro l’oggetto purché il cliente mi confermi che è felice di lavorare con me e sia pienamente soddisfatto dalla mia proposta.
In altri casi i clienti hanno scelto di vendere pezzi di valore e conoscono molto precisamente le valutazioni di ciò che possiedono. A quel punto il lavoro si semplifica: o compro subito l’oggetto dopo un’attenta verifica attraverso un certificato gemmologico internazionale e un analisi strumentale dell’oggetto, o propongo di lasciare la merce in conto vendita per sfruttare la mia capacità professionale senza espormi ad un investimento, con un vantaggio in termini di incasso per il venditore.
Ho scritto questo articolo per ricordare che nel mio settore si acquista pensando al prezzo presente, ma anche al potenziale valore futuro. È possibile che un domani il cliente desideri rivendere il prodotto o desideri cambiarlo con un altro più importante. Se si compra al giusto prezzo, non si sbaglia praticamente mai.
Ovviamente non rivelerò mai la tipologia di merce che ho analizzato in possesso dei miei clienti e ancora meno da quali commercianti questa merce fuori prezzo è stata venduta.
Non sono l’unico operatore presente sul mercato, ma sono qui e sono disponibile a proporre sempre il meglio.
Qualora decidiate di rivolgervi a me o ad altri, vi chiedo solo di stare sempre attenti e di informarvi in maniera dettagliata. Vorrei vedervi sempre e solo nella sfumatura dolce del mio lavoro, detto questo auguro a tutti i migliori affari possibili.

A cura di Dario Cominotti

NOTIZIE PIÙ LETTE