Segnala alla redazione
DENTRO L'ECONOMIA
12.04.2019 - 07:000

Un passaggio in dogana sicuro

Dovete recarvi a una fiera o dovete portare dei campioni commerciali da presentare a un cliente o ancora, siete stati assunti per suonare ad un concerto all’estero?

 

Ecco qualche consiglio per non avere problemi in dogana, come purtroppo è successo a un gruppo musicale partito per la Francia con i propri strumenti.

Entusiasti di essere stati chiamati all’estero, i membri del gruppo attraversano inconsciamente la dogana a bordo del loro furgone con tutti gli strumenti necessari per la loro performance musicale. Purtroppo però non erano a conoscenza che dovevano richiedere un Carnet ATA per poter importare temporaneamente chitarre, bassi, batteria e tutto l’impianto acustico. Al confine vengono quindi fermati dai doganieri. I loro passaporti personali erano in regola ma gli mancava quello per tutto il materiale musicale. In effetti avrebbero dovuto richiedere alla Camera di commercio un Carnet ATA per poter passare tranquillamente la dogana. Visto che non erano in possesso di questo “passaporto delle merci” hanno dovuto ritornare al proprio domicilio senza poter partecipare al concerto a cui erano stati invitati.

Per non trovarsi in queste scomode situazioni, bisogna quindi munirsi del Carnet ATA, un documento apposito per tutto il materiale che viene esportato temporaneamente dalla Svizzera e che rientrerà senza subire alcuna modifica, come possono essere ad esempio gli strumenti musicali.

Lo stesso processo vale per qualsiasi altro passaggio in dogana di merce o campioni commerciali che poi rientrano al Paese d’origine (attrezzatura televisiva, droni, macchine da corsa, opere d’arte, gioielli, cavalli, ecc.).

Il Carnet ATA alla Cc-Ti

Il Carnet A.T.A. (Ammissione temporanea/Temporary Admission) è un documento doganale internazionale che può essere utilizzato per l’importazione e l’esportazione temporanea di merci, come pure per il loro transito, senza dover pagare dazi o tributi. Ha la validità di un anno ed è accettato in quasi 80 Paesi in tutto il mondo. Viene emesso dalla Cc-Ti che ha la funzione di garante nei confronti delle autorità doganali estere per quanto riguarda i tributi doganali. Per questo motivo, ovvero per la copertura dei rischi che la Cc-Ti prende a suo carico, il titolare del Carnet deve fornire una garanzia (cauzione) che gli sarà restituita non appena ritornerà il documento alla Camera di commercio.

Il Carnet ATA può essere utilizzato per l’importazione e l’esportazione temporanea di merci finalizzata ai seguenti scopi

  • campioni commerciali
  • materiale professionale
  • merce destinata ad esposizioni, fiere, congressi o manifestazioni simili

Non dimenticate quindi il vostro “passaporto delle merci” e per qualsiasi informazione contattate il Servizio Export della Cc-Ti

 

Articolo a cura della CC-Ti 

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-19 10:53:56 | 91.208.130.85