SEGNALACI mobile report
focus
LUGANO
29.11.2017 - 07:000

Cercavo una casa, ho trovato una vita

I suoi genitori l’hanno “trovato” all’ospedale 28 anni fa. E oggi ha trasformato la vita di molti

LUGANO - Mi chiamo Benedetto, ho 28 anni e 4 fratelli. I miei genitori mi hanno trovato all’ospedale: ero un bambino che aveva bisogno di una famiglia che mi accogliesse. Oltre al bisogno di una mamma e di un papà, avevo tanti altri bisogni perché sono nato con una malformazione che richiedeva molte cure. Sono affetto da spina bifida, un difetto congenito. Ancora oggi ho difficoltà nel camminare e nello svolgere diverse attività.

Quando i miei genitori mi hanno portato a casa avevo 4 mesi e da lì è iniziata per loro, ma anche per me, una grande avventura, pur con momenti di fatica. È strano pensare che un bebè come me abbia determinato un cambiamento nella vita di tanti. La mia disabilità richiedeva cure specialistiche, quando avevo 9 anni sono rimasto all’ospedale di Basilea per sei settimane. Tutta la famiglia si era trasferita per farmi compagnia. Mia mamma, mio papà e i miei fratelli. Mi ricordo che ogni settimana arrivava per posta un capitolo di un racconto illustrato dal mio padrino Alberto tratto da “L’isola del tesoro”.

Non mi sono mai sentito diverso dai miei fratelli. È vero, io ho dovuto faticare non poco per raggiungere una certa autonomia, ma ce l'ho fatta. Malgrado la mia disabilità, mi lavo e mi vesto e mi sposto senza problemi. Lavoro da circa 10 anni presso l'OTAF e faccio il ceramista. Trascorro le mie giornate in modo del tutto normale. Questo mi aiuta a non sentirmi troppo diverso dagli altri. La disabilità non è un'esperienza facile da gestire, per questo ho sempre cercato di vivere concedendomi più libertà possibili e coltivando interessi. Ho molte aspettative per la mia vita, ho paura che non possano realizzarsi, a volte mi chiedo fino a che punto valga la pena illudersi. La fatica c’è, ho tante domande, anche se la vita mi ha regalato e continua a regalarmi momenti bellissimi.

Tu! - Un percorso sulla diversità

L'esposizione Tu! è organizzata da L'ideatorio dell' Università della Svizzera italiana in collaborazione con Pro Infirmis Ticino e Moesano.

Villa Saroli, Lugano

Ve-Sa- Do dalle 14 alle 18

Maggiori informazioni qui.

Potrebbe interessarti anche
Tags
ospedale
genitori
disabilità
fratelli
casa
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES

Ultimo aggiornamento: 2018-06-20 03:36:53 | 91.208.130.86