Immobili
Veicoli
AvanTi
ULTIME NOTIZIE AvanTI
AUSTRALIA
7 ore
Il primo “Treno Infinito” a emissioni zero
La società australiana Fortescue costruirà un treno in grado di ricaricarsi da solo con la gravità senza emettere CO2
AvanTI
2 gior
L’Intelligenza Artificiale trasforma le immagini in oggetti 3D
La nuova tecnologia di NVIDIA converte in pochi istanti le foto in oggetti tridimensionali grazie alla rete neurale
GIAPPONE
4 gior
In Giappone un robot riparerà le linee elettriche delle ferrovie
Un robot pilotato da remoto grazie a un visore per la realtà virtuale aggiusterà le reti ferroviarie meno accessibili
FOTO E VIDEO
CINA
1 sett
AutoFlight ha testato il suo aerotaxi sostenibile
Il taxi a decollo verticale Prosperity I di AutoFlight ha effettuato con successo il suo primo volo di transizione.
REGNO UNITO
1 sett
Il Regno Unito mira all’energia solare spaziale
La Gran Bretagna potrebbe costruire una centrale solare orbitale in grado di fornire energia verde e illimitata.
CINA
1 sett
Superati i 100 km nella trasmissione di un segnale quantistico
Ricercatori cinesi hanno annunciato di aver trasmesso informazioni usando la fibra ottica e tecnologie quantistiche.
FOTO E VIDEO
STATI UNITI
2 sett
Un pesce bioibrido alimentato da cellule cardiache umane
Un team di ricercatori ha sviluppato un pesce cyborg usando cellule del muscolo cardiaco derivate da staminali umane
CINA
2 sett
Un transistor da record grazie alla tecnologia al grafene
Una ricerca sperimentale ha dimostrato la possibilità di produrre un gate spesso 0,34 nanometri, quanto un singolo atomo
VIDEO
STATI UNITI
2 sett
SpinLaunch: una nuova tecnologia per i lanci sub-orbitali
La NASA introdurrà un acceleratore suborbitale che gira a una velocità di 8.000 km/h per lanciare piccoli satelliti.
AvanTI
01.04.2022 - 08:000

Ocean Battery: accumulare energia in fondo al mare

La startup Ocean Grazer ha ideato una nuova batteria sottomarina per lo stoccaggio di energia degli impianti offshore.

Ocean Grazer, spin-off dell’Università olandese di Groningen, ha progettato una speciale batteria oceanica come soluzione per immagazzinare l’energia in eccesso delle fonti rinnovabili in modo da utilizzarla quando serve. Si tratta di Ocean Battery ed è stata presentata al CES 2022 di Las Vegas, uno dei più importanti eventi mondiali dedicati all’innovazione tecnologica.

C’è un problema che accomuna le più diffuse fonti di energia rinnovabile come per esempio gli impianti fotovoltaici, che sfruttano il calore dei raggi solari per generare elettricità, e gli impianti eolici, onshore e offshore, che trasformano la forza del vento in energia elettrica. Il problema è che queste fonti non sono costanti. Pertanto, l’esigenza di immagazzinare l’energia in eccesso così da utilizzarla quando la produzione è inferiore alla richiesta è sempre stata impellente. Oggi, Ocean Grazer ha annunciato una soluzione che ha il potenziale per assumere un ruolo importante nella lotta ai cambiamenti climatici, ed è per l’appunto Ocean Battery.

Ocean Battery è un sistema di accumulo pensato specificatamente per le centrali elettriche marine offshore che generano energia rinnovabile, siano esse un impianto a turbine eoliche, un parco solare galleggiante o uno stabilimento che ricava energia da correnti e maree. Ocean Battery, insomma, si presta a una moltitudine di sistemi per la produzione di energia pulita in mare. Il suo funzionamento è ispirato a quello delle centrali idroelettriche a pompaggio, che sfruttano acqua e gravità.

L’idea è quella di posizionare sul fondale marino un serbatoio in cemento contenente fino a 20 milioni di litri di acqua immagazzinata a bassa pressione. Un sistema di pompe e turbine collegherebbe questo serbatoio a una camera d’aria flessibile posizionata a un livello superiore. L’elettricità generata da turbine eoliche, pannelli fotovoltaici galleggianti o simili verrebbe utilizzata per pompare l’acqua dal serbatoio alla camera. Solo nel momento in cui ci sarebbe una domanda di energia elettrica dalla rete quella stessa acqua verrebbe rilasciata sotto la spinta della pressione della colonna d’acqua sopra la camera stessa. Il passaggio dall’alto al basso farebbe azionerebbe delle turbine idroelettriche producendo nuovamente elettricità.

Secondo i ricercatori di Ocean Grazer, la batteria sottomarina ha un’efficienza compresa tra il 70 e l’80%, vantando un numero illimitato di cicli di carica e scarica per una durata operativa di oltre 20 anni. Il sistema è anche scalabile, nel senso che possono essere aggiunti componenti (serbatoi, pompe, ecc.) per modularne la capacità di accumulo in base alle esigenze finali. Una singola Ocean Battery dovrebbe avere una capacità di 10 MWh. Inoltre, la costruzione della batteria oceanica può essere fatta in modo rispettoso della flora e della fauna marina e non ci sarebbero rischi di inquinamento, non essendo necessari dei minerali rari o simili. L’unico problema al momento riguarda i costi di costruzione, che sarebbero molto elevati. Ad ogni modo, è stata pianificata l’installazione di una prima Ocean Battery a largo dell’Olanda nel 2023.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-20 15:10:47 | 91.208.130.86