Immobili
Veicoli
AvanTi
ULTIME NOTIZIE AvanTI
AvanTI
5 ore
L’Intelligenza Artificiale discute di etica all’università di Oxford
I ricercatori della Oxford Union hanno invitato l’AI a riflettere sull’etica che riguarda la sua stessa esistenza.
AvanTI
2 gior
Una nave sostenibile per la transizione energetica del trasporto marittimo
La nave MS Porrima funziona con energia solare, eolica e idrogeno, un mix più che competitivo con i combustibili fossili
CINA
5 gior
Una futuristica auto volante che va anche su strada
Xpeng ha presentato il concept di un’avveniristica supercar elettrica in grado sia di volare che di circolare su strada
STATI UNITI
1 sett
Stampare in 3D con materiali viventi
Creato un inchiostro microbico per la stampa 3D che ha caratteristiche funzionali e programmabili
ZURIGO
1 sett
Estrarre carburante sostenibile dall’aria grazie all’energia solare
I ricercatori del Politecnico di Zurigo hanno prodotto carburante a impatto zero a partire dall’aria e dalla luce solare
AvanTI
1 sett
Starlab, una nuova stazione spaziale privata in orbita entro il 2027
Presentato il progetto di una stazione spaziale concepita per essere una destinazione turistica e un centro di ricerca.
FOTO
AvanTI
2 sett
Il primo robot umanoide in grado di volare
iRonCub dell’IIT potrà raggiungere i luoghi più difficili e salvare vite umane nei disastri naturali.
AvanTI
2 sett
Microreattori nucleari per sostituire i generatori a diesel
La società americana Radiant sta sviluppando un microreattore nucleare compatto, portatile e a basso costo.
AvanTI
3 sett
Il futuro dei computer sono gli switch ottici
Creato un nuovo interruttore ottico che è fino a 1.000 volte più veloce dei tradizionali transistor al silicio.
AvanTI
3 sett
Il James Webb Space Telescope è in viaggio
Il telescopio spaziale più grande e potente mai creato guarderà indietro nel tempo per studiare le origini dell’universo
AvanTI
12.01.2022 - 08:000

L’ESA al lavoro sul “gemello digitale” della Terra

Il programma Digital Twin Earth permetterà di monitorare gli effetti del cambiamento climatico prevedendone l’evoluzione

Nell’ambito della quarta edizione di Φ-week che si è svolta a ottobre, un gruppo di scienziati guidati dall’Agenzia Spaziale Europea (ESA) ha presentato le proprie idee sull’implementazione pratica e le potenziali aree di applicazione nel mondo reale di una “Digital Twin Earth”, ovvero di una replica digitale della Terra. Si tratta di un’enorme simulazione virtuale e dinamica del pianeta che ne imita accuratamente il comportamento e che potrebbe aiutare l’umanità a capire meglio il passato, il presente e il futuro della Terra stessa.

Tale strumento, in particolare, potrebbe essere utilizzato per monitorare l’evoluzione della situazione in determinate aree del mondo. Nei prossimi dieci anni, infatti, si prevede che la crescita della popolazione e le attività umane amplificheranno le attuali pressioni su risorse critiche come acqua e cibo, intensificheranno lo stress sugli ecosistemi terrestri e marini, e aumenteranno l’inquinamento ambientale e i suoi impatti sulla salute e sulla biodiversità. Queste minacce, che vanno dall’innalzamento del livello del mare all’aumento dell’acidificazione degli oceani, fino a eventi estremi come inondazioni e ondate di calore, dovranno essere attentamente monitorate, soprattutto per salvaguardare le popolazioni più vulnerabili.

Il progetto Digital Twin Earth, adoperando dati di osservazione della Terra combinati con misurazioni in sito e l’Intelligenza Artificiale, aiuterà a visualizzare e prevedere l’attività naturale e umana sul mondo. Il modello sarà in grado di monitorare la salute del pianeta, eseguire simulazioni delle conseguenze sul sistema Terra causate dal comportamento umano e contribuirà a sostenere il settore dello sviluppo sostenibile potenziando così gli sforzi dell’Europa per un ambiente migliore e per rispondere alle urgenti sfide e agli obiettivi affrontati dal Green Deal.

Nel 2020 l’ESA aveva lanciato diverse Digital Twin Earth Precursor Activities per studiare alcune delle principali sfide scientifiche e tecniche connesse alla costruzione di un “gemello digitale” della Terra. Queste attività includevano ambiti come le foreste, l’idrologia, l’Antartide, i sistemi alimentari, gli oceani e gli hot spot climatici. Ogni attività era indirizzata a una diversa sfida scientifica, tecnica e operativa relativa al Digital Twin Earth, incluso il ruolo dell’Intelligenza Artificiale, la credibilità scientifica del coinvolgimento degli stakeholder e il ruolo dei modelli settoriali e dell’infrastruttura ITC (Information and Communication Technology). Alla ESA Φ-week 2021, gli esperti hanno presentato i risultati delle attività dell’ultimo anno.

Si tratta di un programma «estremamente complesso» che «non potrà essere solo europeo ma globale», per il quale serviranno «decine di miliardi di euro e che si svilupperà nella prossima decade e sarà quindi pronto tra 10 e più anni», ha dichiarato Elena Grifoni-Winters, Capo Gabinetto del direttore generale dell’ESA. «Avremo bisogno di tecnici, scienziati, ingegneri, di ragazzi che abbiano motivazione a studiare materie scientifiche per costruire un futuro sostenibile e di pace. Perché gli strumenti spaziali offrono dati di osservazione fondamentali, ma osservare non basta più. Bisogna fare qualcosa di nuovo, mettere insieme dei sistemi che ci aiutino a ridurre o almeno a contenere questa evoluzione pericolosa del nostro clima».


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-26 13:08:51 | 91.208.130.87