Immobili
Veicoli

AvanTIUna mongolfiera spaziale per viaggiare nella stratosfera

08.11.21 - 08:00
Space Perspective sta sviluppando un sistema di palloni stratosferici per trasportare i turisti nello spazio.
AvanTi
Una mongolfiera spaziale per viaggiare nella stratosfera
Space Perspective sta sviluppando un sistema di palloni stratosferici per trasportare i turisti nello spazio.

Dopo Virgin Galactic e Blue Origin una nuova azienda sta per affacciarsi nel campo del turismo spaziale. Si tratta di Space Perspective, società americana che di recente ha annunciato di aver ricevuto 40 milioni di dollari di finanziamenti per sviluppare il proprio sistema di palloni stratosferici che, in futuro, trasporteranno i turisti nello spazio.

La compagnia, con sede in Florida, è stata fondata nel 2019 da Jane Poynter e Taber MacCallum e ha raccolto finora un totale di 48 milioni di dollari con l’obiettivo d'iniziare le operazioni commerciali tra qualche anno. “Questo ci prepara davvero bene per passare alle operazioni commerciali in modo incredibilmente rapido ed efficiente. La nostra data pubblicata per il volo commerciale è intorno alla fine del 2024. Questo finanziamento potrebbe persino consentirci di spostarlo un po’ su”, ha dichiarato Poynter, co-CEO e chief experience officer di Space Perspective.

A differenza di altre agenzie spaziali private, Space Perspective non adopererà razzi o navicelle per i suoi voli, bensì una sorta di “mongolfiera spaziale”, ovvero un pallone di polietilene con un diametro di circa 100 metri (la lunghezza di un campo da calcio) che funzionerà in modo del tutto simile ai palloni sonda metereologici, quindi una tecnologia decisamente sicura e già utilizzata da decine di anni. La mongolfiera trasporterà una cabina a forma di bulbo fino a un’altitudine di 30.000 metri, a una velocità di 20 km all’ora.

La capsula pressurizzata che l’azienda sta costruendo si chiama Spaceship Neptune e sarà in grado di trasportare otto passeggeri e un pilota. Il viaggio dovrebbe durare più o meno sei ore dal decollo all’ammaraggio (l’astronave farà infatti atterraggi oceanici sotto il suo pallone riciclabile). I passeggeri non sperimenteranno l’assenza di gravità, trattandosi di un volo suborbitale, ma potranno osservare la Terra dall’alto effettuando un’intera rotazione attorno a essa nell’arco di circa 300 minuti. I turisti potranno così godere di un viaggio piacevole, lussuoso e prolungato nell’elegante sala della Neptune che sarà dotata di sedili reclinabili, bar, bagno e persino di Wi-Fi.

Dopo un test di prova del prototipo senza equipaggio, a giugno Space Perspective ha iniziato a vendere i biglietti per i viaggi suborbitali al costo di 125.000 dollari a persona. La compagnia prevede di effettuare 25 voli operativi nel 2024, per poi aumentare negli anni la cadenza. Inizialmente, tutte le missioni partiranno dalla Florida, dallo Space Coast Spaceport, dallo Shuttle Landing Facility presso il Kennedy Space Center della NASA o dal Cecil Spaceport a Jacksonville. Tuttavia, la società prevede di estendere rapidamente la sua portata geografica offrendo decolli da una varietà di punti in tutto il mondo.

«Non vedo l’ora di portare i nostri clienti a vedere l’aurora boreale. Abbiamo già discusso con le aree da cui potremmo lanciare per offrire quell’esperienza ai nostri clienti, dove ci sono già spazioporti da cui possiamo farlo. E sarà semplicemente l’esperienza più incredibile di sempre», ha affermato Poynter.

ULTIME NOTIZIE AVANTI