Immobili
Veicoli

SVIZZERAStudiare Quantum Computing Basics alla School of Disruption

22.10.21 - 08:00
Il corso della scuola del SIDI aiuta a scoprire le basi tecniche e le applicazioni aziendali di questa nuova tecnologia.
AvanTi
SVIZZERA
22.10.21 - 08:00
Studiare Quantum Computing Basics alla School of Disruption
Il corso della scuola del SIDI aiuta a scoprire le basi tecniche e le applicazioni aziendali di questa nuova tecnologia.

I computer quantistici sono macchine capaci di elaborare dati e calcolare algoritmi sfruttando i principi della fisica e della meccanica quantistica. Rispetto agli elaboratori tradizionali, che si basano sul sistema binario e utilizzano i transistor, un computer quantistico si serve di elettroni che possono assumere stati diversi. Il qubit infatti, cioè il quantum bit, non può assumere solo il valore di 1 o 0, ma può rappresentare anche una sovrapposizione di stati, cioè può essere sia 1 che 0 allo stesso tempo, o prendere tutti i valori intermedi compresi tra 0 e 1. I qubit, insomma, possono offrire più soluzioni contemporaneamente.

Questo consente ai computer quantistici di essere in grado di processare, calcolare e assolvere un gran numero di compiti in tempi nemmeno minimamente paragonabili a quelli impiegati persino dai più potenti super-computer odierni. Riuscendo quindi a risolvere problemi di complessità inimmaginabile, i computer quantistici un giorno cambieranno le aziende, interi settori del lavoro e, in generale, il mondo come lo conosciamo.

Per tale ragione, la School of Disruption, l’iniziativa lanciata dal SIDI (Swiss Institute for Disruptive Innovation) con l’obbiettivo di fornire le competenze necessarie per cogliere le opportunità lavorative e di business del prossimo futuro attraverso la metodologia dell’apprendimento online, o e-learning, di recente ha attivato un nuovo corso, quello appunto in “Quantum Computing Basics”. La proposta formativa della scuola aiuterà a capire quali sono le opportunità nel mondo del business e nel mondo del lavoro legate all’ascesa di questa innovativa, e potenzialmente dirompente, tecnologia.

Informazioni sul corso
Il nuovo corso in Quantum Computing Basics della School of Disruption, nello specifico, permetterà di scoprire le basi tecniche e le applicazioni aziendali di questa nuova frontiera della tecnologia dell’informazione, oltre alle sue possibilità di applicazione nel mondo del business e del lavoro per migliorare il proprio futuro professionale.

Le lezioni saranno tenute da Fabrizio Renzi, per 30 anni Direttore innovazione e ricerca di IBM, e da Francesco Sisini, fisico ed esperto d'informatica quantistica. L’e-learning è rivolto a studenti, ingegneri, esperti IT, professionisti, investitori e chiunque sia interessato ad acquisire conoscenze relative alle innumerevoli opportunità dell’industria dell’informatica quantistica.

Grazie a questo corso i partecipanti, tra le tante nozioni, avranno modo di apprendere i requisiti ingegneristici per l’implementazione di algoritmi quantistici rispetto a quelli classici e di comprendere la descrizione matematica degli stati quantistici e delle operazioni quantistiche di base. Al termine del corso, poi, gli studenti riceveranno un Certificato ufficiale di partecipazione da parte della School of Disruption e del SIDI.

Perché studiare Quantum Computing Basics?
Questa nuova tecnologia, come detto, aprirà nuovi scenari e nuove opportunità in particolar modo nel mondo del business e del lavoro. La Commissione Europea, ad esempio, a partire dal 2018 ha avviato un investimento di un miliardo di euro nel settore dell’informatica quantistica e si prevede che il mercato globale del Quantum Computing varrà 487,4 milioni di dollari nel 2021, fino a raggiungere i 3.728,4 milioni di dollari entro il 2030.

Ciò significa che questa tecnologia, al contrario di quanto si possa pensare, non sarà esclusiva delle aziende big-tech, ma arriverà presto nelle case di tutti noi. E quando ciò accadrà, ci sarà bisogno di personale capace di utilizzarla e che sia in grado di creare nuovi software e nuovi linguaggi di programmazione. Di conseguenza, la richiesta di nuovi informatici, programmatori e consulenti da parte di aziende e amministrazioni pubbliche tenderà ad aumentare sempre di più e ci sarà bisogno anche di professionisti competenti e manager capaci di coordinare e trattare con tutte le parti interessate, dal personale ai fornitori. Iniziare quindi a formarsi e, soprattutto, essere tra i primi ad avvicinarsi all’informatica quantistica significa avere le capacità e le conoscenze per poter soddisfare questa domanda crescente e avere accesso a nuove opportunità professionali, oltre che a maggiori guadagni.

Bisogna dunque essere consapevoli che il Quantum Computing impatterà su molti aspetti della nostra vita e che si verificherà una vera e propria rivoluzione. Questa tecnologia, infatti, interesserà numerosi campi, dalle comunicazioni al settore dei trasporti, dalla sicurezza all’energia, dalla medicina alla finanza, e ciò significa che le opportunità di lavoro e di business per coloro che avranno dimestichezza con l’informatica quantistica si moltiplicheranno esponenzialmente nel breve termine.

Inoltre, investire oggi in questa innovazione scientifica significa poter contare su potenziali ritorni di dimensioni incalcolabili sugli investimenti. Non si tratta solo del valore assoluto che l’informatica quantistica acquisirà progressivamente, ma dell’interesse crescente intorno al Quantum Computing che scatenerà presto una corsa massiccia agli investimenti, proprio come è successo per la fibra ottica, la blockchain e, da ultimo, la nuova corsa allo spazio.

La società umana, insomma, si trova dinanzi all’alba di una sconvolgimento tecnologico, un cambio di paradigma che trasformerà per sempre le nostre vite. Nasceranno nuove e inaspettate possibilità. Per questo bisogna decidere adesso in che direzione andare, scegliere cioè se farsi trascinare dalla corrente o cavalcare il cambiamento governando la trasformazione.

ULTIME NOTIZIE AVANTI