AvanTi
ULTIME NOTIZIE AvanTI
SPAZIO
1 gior
Un’Intelligenza Artificiale per identificare asteroidi pericolosi per la Terra
Una rete neurale è stata in grado di rilevare 11 asteroidi potenzialmente pericolosi sfuggiti agli strumenti della NASA
GERMANIA
4 gior
Willpower: come ottenere energia pulita dalla CO2
Un progetto europeo intende recuperare la CO2 presente nell’aria per produrre metanolo da usare al posto del petrolio
VIDEO
STATI UNITI
1 sett
“Cyborg” meduse per esplorare gli oceani
Grazie a un dispositivo simile a un pacemaker una rete di meduse “bioibride” potrebbe aiutarci a monitorare gli oceani
ISRAELE
1 sett
Creato un microscopio così potente da permettere di vedere la luce in movimento
I ricercatori vogliono scoprire come migliorare la qualità di questi piccoli punti quantici su grandi superfici
ITALIA / STATI UNITI
1 sett
In arrivo le super batterie al grafene
Le batterie al grafene promettono tempi di ricarica più veloci, temperature inferiori, maggiore sicurezza e durata
MONDO
1 sett
Un altro passo in avanti verso la fotosintesi artificiale
Realizzati sistemi ibridi sintetici in grado di fissare il carbonio in presenza di luce proprio come le piante
STATI UNITI
2 sett
Osservato per la prima volta un entanglement quantistico su elettroni in un “metallo strano”
Miliardi di elettroni entangled al punto critico di una transizione di fase quantistica in un “metallo strano”
FOTO
EUROPA
2 sett
Energia pulita e sostenibile grazie a un’ala gonfiabile
Un progetto finanziato dall’UE punta ad abbattere i costi di produzione dell’energia eolica e aumentarne l’efficienza
CINA
11.06.2020 - 08:000

L’ambizioso programma cinese per la stazione spaziale “Heavenly Palace”

La Cina si prepara a svolgere 11 missioni in due anni per costruire la sua stazione spaziale orbitale

La Cina ha definito un programma di lancio a dir poco ambizioso per costruire la sua stazione spaziale “Heavenly Palace”. Come riportato da SpaceNews, infatti, il piano prevede il lancio di 11 missioni prima del 2023 per realizzare un laboratorio orbitale a tre moduli. A tale scopo, è prevista anche la selezione di un nuovo team di astronauti.
Il primo ad essere mandato nello spazio sarà un enorme modulo centrale da 20 tonnellate che alla fine servirà da quartier generale degli astronauti. Secondo quanto dichiarato a margine di una conferenza tenutasi alcuni giorni fa a Pechino da Zhou Jianping, capo progettista del programma di voli spaziali umani in Cina, il modulo dovrebbe essere lanciato agli inizi del prossimo anno.
L’ambizioso programma di lancio è stato rivelato in seguito al successo del volo di prova, avvenuto il 5 maggio di quest’anno, del razzo Long March 5B, un veicolo progettato per trasportare centinaia di chili di carico nella bassa orbita terrestre. Insieme a numerose varianti future, questo razzo sarà responsabile nei prossimi anni della realizzazione di vari componenti della stazione spaziale. Il suo predecessore, il veicolo di sollevamento pesante Long 5, lanciato a dicembre dopo un guasto al motore durante un test del luglio 2017, ha ritardato il programma.
Oltra a Long March 5B, le missioni saranno condotte utilizzando i veicoli di lancio Long March 2F e Long March 7. In totale, saranno effettuati 11 lanci con lo scopo di completare la costruzione della stazione spaziale intorno al 2023, ha affermato Zhou. Come parte delle 11 missioni spaziali, la Cina sta anche cercando di lanciare due moduli da esperimento, quattro veicoli con equipaggio e quattro veicoli cargo.
La stazione spaziale a tre moduli da 66 tonnellate ospiterà tre astronauti con rotazioni di sei mesi.
Gli esperimenti previsti includono progetti internazionali nei settori dell’astronomia, della medicina spaziale, delle scienze della vita spaziale, della biotecnologia, della fisica dei fluidi per microgravità, della combustione per microgravità e delle tecnologie spaziali.
Le autorità cinesi selezioneranno fino a 18 nuovi astronauti dall’aeronautica militare dell’esercito di liberazione e, come riferito da SpaceNews, la formazione è già in corso. La stazione potrebbe potenzialmente essere estesa a sei moduli, utilizzando moduli di backup apparenti. L’avamposto orbiterà tra i 340 e i 450 chilometri dalla Terra per almeno 10 anni.
Dopo il completamento della configurazione di base della stazione verrà lanciato anche un telescopio spaziale co-orbitante con un’apertura di due metri. Il modulo ottico “Xuntian” sarà in grado di attraccare con la stazione spaziale per effettuare manutenzione e riparazioni.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-10 03:06:43 | 91.208.130.87