Segnala alla redazione
BREAKING NEWS
Inizia adesso la conferenza stampa sul Covid-19 da Bellinzona, seguila su tio.ch
AvanTi
ULTIME NOTIZIE AvanTI
VIDEO
STATI UNITI
1 gior
Guardian XO, l’esoscheletro indossabile è pronto per il mercato
La Sarcos Robotics ha sviluppato ulteriormente il suo esoscheletro che aumenta la forza e la sicurezza degli utenti
STATI UNITI
4 gior
Online il primo progetto al mondo di reattore nucleare open source
L’Energy Impact Center ha lanciato il primo progetto open source al mondo per la progettazione di centrali nucleari
STATI UNITI
6 gior
Droni controllati dai soldati tramite le onde cerebrali
Il Pentagono vuole costruire una tecnologia che dia ai soldati la possibilità di guidare con la mente i droni militari
FOTO E VIDEO
STATI UNITI
1 sett
Sensori per dispositivi indossabili più resistenti grazie al kirigami e al grafene
La tecnica del kirigami applicata al grafene permette ai dispositivi di conformarsi meglio ai movimenti del corpo
GIAPPONE
1 sett
Robot e avatar: il futuro dei viaggi in telepresenza
La compagnia aerea All Nippon Airways ha svelato i robot che fungeranno da avatar per viaggiare al posto nostro
CINA
2 sett
L’Intelligenza Artificiale in campo contro il virus Covid-19
Alibaba ha sviluppato un sistema di Intelligenza Artificiale che esegue il test per il coronavirus in soli 20 secondi
STATI UNITI
2 sett
In arrivo HARP, la super stampante 3D
Gli scienziati americani hanno costruito una stampante 3D capace di creare in due ore oggetti grandi come una persona
VIDEO
GERMANIA
2 sett
H-1: il robot dalla pelle sensibile come quella umana
Grazie a una pelle di ispirazione biologica H-1 può avere una migliore interazione con l’uomo e l’ambiente esterno
STATI UNITI
3 sett
Contaminare Marte con microrganismi per dare avvio alla colonizzazione
Alcuni scienziati propongono di contaminare Marte con microbi terresti per creare l’ambiente adatto a colonizzarlo
CINA
3 sett
La Cina compie un passo storico verso l’internet quantistico
Gli scienziati cinesi sono riusciti a mettere in relazione due computer quantistici distanti tra loro 50 km
STATI UNITI
05.03.2020 - 06:000

Inventato accidentalmente il materiale più nero esistente

Creato dagli scienziati del MIT un materiale di nanotubi di carbonio che riflette dieci volte meno luce del Vantablack

Gli ingegneri del Massachusetts Institute of Technology hanno scoperto un nuovo materiale che è stato definito “il più nero al mondo”. Il materiale, infatti, assorbe il 99,995 per cento della luce, più di qualsiasi altro oggetto esistente al mondo, persino più del “Vantablack”, il colore più nero sinora conosciuto, che assorbe il 99,965 per cento della luce. Il nuovo composto creato dai ricercatori del MIT, dunque, sarebbe ben più nero e rifletterebbe 10 volte in meno.

La ricerca in questione è stata condotta da Brian Wardle, professore di aeronautica e astronautica al MIT, e Kehang Cui, ex ricercatore del MIT e ora professore alla Shanghai Jiao Tong University. La cosa più sorprendente è che la scoperta non è stata fatta in modo intenzionale. Gli scienziati, infatti, stavano sperimentando modi per coltivare nanotubi di carbonio allineati (cilindri microscopici formati dagli atomi di carbonio) su materiali a conduzione elettrica come l'alluminio per testarne le loro proprietà elettriche e termiche.

Quando l’alluminio viene esposto all’aria, vi si forma uno strato di ossido che agisce come isolante e impedisce la conduttività. Per tale ragione gli ingegneri hanno adoperato del sale per rimuovere lo strato di ossido e hanno poi trasferito il foglio di alluminio in un ambiente privo di ossigeno, così che non si ossidasse di nuovo, e lo hanno posto in un forno per coltivare i nanotubi di carbonio.

Una volta rimosso lo strato di ossido i ricercatori hanno scoperto di riuscire a coltivare i nanotubi a una tempera più bassa di 100 gradi rispetto al normale.

Tuttavia, questa ricerca ha condotto a una scoperta quasi inaspettata. Il prodotto finale, infatti, era di un colore nero talmente intenso che i ricercatori hanno deciso di farlo analizzare per misurarne scientificamente la rifrazione ottica. Ed è stato a questo punto che hanno scoperto di trovarsi di fronte al materiale più nero di sempre, in quanto in grado di assorbire tutta, o quasi, la luce e 10 volte più scuro di qualsiasi altro composto finora conosciuto.

I risultati di tale ricerca sono stati descritti in un articolo pubblicato sulla rivista scientifica Acs - Applied Materials and Interfaces. Il nuovo colore si poteva anche osservare in una mostra chiamata “The Redemption of Vanity”, allestita solo pochi mesi fa alla Borsa di New York. L’artista Diemut Strebe che collabora al MIT, infatti, ha lavorato con i ricercatori per rivestire con uno strato di pellicola di questo materiale un diamante giallo naturale da 16,78 carati e dal valore di circa 2 milioni di dollari. La scintillante pietra è stata così trasformata in un oggetto totalmente nero, privo di riflettenza alcuna e quasi indistinguibile dallo sfondo su cui era posto.

La particolarità straordinaria di questo materiale che lo distingue da qualsiasi altro è che non solo non lascia trapelare praticamente alcuna luce attraverso sé, ma neppure permette il riflesso sulla sua superficie. In sostanza, quando il materiale ricopre una qualunque superficie, questa non riflette alcuna luce, qualsiasi sia l’angolo di proiezione della luce su questo. Per tale motivo potrebbe essere utilizzato in telescopi e macchine fotografiche per rimuovere l'abbagliamento e un certo interesse è stato già dimostrato dalla comunità scientifica aerospaziale. L’astrofisico premio Nobel John Mather, ad esempio, sta valutando di usarlo per creare delle ombre nere come filtri per i telescopi spaziali che studiano gli esopianeti e la luce diretta delle stelle.

Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-03 19:03:31 | 91.208.130.86