Immobili
Veicoli
Provato a New York il primo servizio di navette a guida autonoma

STATI UNITIProvato a New York il primo servizio di navette a guida autonoma

27.01.20 - 06:00
La start-up Optimus Ride ha sperimentato l’utilizzo di sei veicoli a guida autonoma nel distretto industriale di Brooklyn Navy Yard
AvanTi
Provato a New York il primo servizio di navette a guida autonoma
La start-up Optimus Ride ha sperimentato l’utilizzo di sei veicoli a guida autonoma nel distretto industriale di Brooklyn Navy Yard

È partito alcuni mesi fa a New York il primo servizio di navette a guida autonoma della Optimus Ride, una start-up americana fondata nel 2015 che si è ritagliata uno spazio molto importante in questo settore. Non a caso, prima di sbarcare nella Grande Mela aveva già effettuato delle prove nella città di Boston, ottenendo tra l’altro ottimi risultati.

La Optimus Ride ha ottenuto l’autorizzazione a fornire il servizio navetta a New York ma i suoi veicoli non potranno girare dappertutto. Come è avvenuto per Boston, infatti, le navette a guida autonoma potranno circolare per il momento solo in strade poco trafficate o chiuse al pubblico.

Per questo si è deciso di testarle nel distretto industriale e high-tech della Brooklyn Navy Yard, una fabbrica privata di 300 acri della Seconda Guerra Mondiale situata nella metropoli americana.

Le navette si occuperanno di trasportare nell’arco dell’intero periodo di prova le circa 8.500 persone che lavorano presso le diverse attività di produzione pesante e leggera del Navy Yard, tra la fermata del traghetto di New York al Dock 72 e la Cumberland Gate di Yard a Flushing Avenue.

Con molta probabilità, serviranno anche per trasportare i futuri passeggeri del servizio East River Ferry di New York, che sta pianificando l’apertura di un nuovo approdo presso il Navy Yard. I veicoli sono equipaggiati con camere e sensori che monitorano le strade e sono in grado di rilevare l’immediata posizione in base all’ambiente circostante. In caso di malfunzionamento, poi, si potrà comunque sempre contare sulla presenza a bordo di un operatore software e di un addetto alla sicurezza che saranno pronti a intervenire e ad assistere i passeggeri.

Come ha affermato un portavoce dell’azienda statunitense in una comunicazione e-mail: «La flotta di veicoli a guida autonoma delle proprietà di Brooklyn Navy Yard e Paradise Valley aumenterà durante tutto il periodo di spiegamento». Inoltre, nella stessa mail viene spiegato che «Optimus Ride utilizza veicoli elettrici (NEV) progettati per funzionare in ambienti di 25 miglia orarie (40 KM/h). Optimus Ride è indipendente dal veicolo e può integrare le nostre tecnologie di guida autonoma in qualsiasi tipo di veicolo».

Ryan Chin, Ceo e co-fondatore di Optimus Ride, ha invece così commentato l’innovativo servizio di navetta inaugurato nella metropoli americana: «Il lancio del nostro sistema di veicoli a guida autonoma a New York presso il Brooklyn Navy Yard è un’ulteriore conferma del fatto che il sistema di Optimus Ride è un mezzo di trasporto sicuro ed efficiente. Inoltre, fornirà accesso e esperienza a migliaia di persone, contribuendo ad aumentare la fiducia verso questa nuova tecnologia, che aiuta a far progredire l’intero settore».

ULTIME NOTIZIE AVANTI