Segnala alla redazione
ULTIME NOTIZIE AvanTI
STATI UNITI
3 gior
Una startup sta lanciando un servizio di backup del cervello che tuttavia è fatale per l’uomo
Nectome è un’azienda in grado di preservare il cervello grazie a una soluzione chimica che può mantenere intatto un corpo per centinaia di anni, ma si tratta di una vera e propria eutanasia
VIDEO
STATI UNITI
6 gior
Gli scienziati creano un’Intelligenza Artificiale da una lastra di vetro
I ricercatori dell’Università del Wisconsin-Madison hanno trovato il modo per creare vetri artificialmente intelligenti che funzionano senza il bisogno di sensori, circuiti e persino dell’elettricità
VIDEO
STATI UNITI
1 sett
Il serpente robot che potrebbe rivoluzionare gli interventi di neurochirurgia
La nuova tecnologia messa a punto dai ricercatori del MIT consiste in un filo per procedure endovascolari rivestito in idrogel e controllato magneticamente che riduce i rischi per medici e pazienti
STATI UNITI
1 sett
Il pilota automatico di Tesla è statisticamente 9 volte più sicuro della guida umana
Tesla ha aggiornato i dati del rapporto sulla sicurezza della guida autonoma: in condizioni di guida medie il pilota automatico sarebbe quasi 9 volte più sicuro di un conducente umano
AVANTI
2 sett
Embrioni modificati geneticamente con il metodo CRISPR per prevenire la sordità
Lo scienziato russo Denis Rebrikov ha informato della possibilità di utilizzare la tecnologia CRISPR per ottenere embrioni privi di una mutazione genetica che rende i nascituri sordi
AVANTI
2 sett
Realizzato un sistema di auto-programmazione modulare per robot sicuri
Un team di ricercatori dell’Università di Monaco ha creato IMPROV, un robot modulare assemblabile a seconda delle esigenze, economico, autoprogrammabile e che può lavorare con le persone senza ferirle
STATI UNITI
3 sett
Il computer quantistico di Google è realtà: risolve in 3 minuti un calcolo di migliaia di anni
Google ha annunciato di aver raggiunto la “supremazia quantistica”, risolvendo con il suo computer quantistico in 200 secondi un calcolo che un supercomputer tradizionale risolverebbe in 10.000 anni
MONDO
4 sett
Il primo “simulatore di universi” AI al mondo che impara da solo ad analizzare i dati
Un team internazionale di scienziati ha creato un software in grado di produrre simulazioni accurate dell’evoluzione dell’universo anche quando vengono modificati i parametri
VIDEO
STATI UNITI
1 mese
La nuova invenzione dei ricercatori del MIT: arriva l’inchiostro riprogrammabile
L’inchiostro sfrutta un mix di coloranti fotocromatici che possono essere pitturati o spruzzati sulla superficie di qualsiasi materiale creando oggetti dalle proprietà camaleontiche
STATI UNITI
1 mese
Un nuovo studio dimostra che i farmaci potrebbero portare indietro l’età biologica
Dopo decenni di ricerche ecco la prima prova promettente che un cocktail di farmaci potrebbe invertire l’orologio epigenetico, una misura dell’età e della salute biologica dell’uomo
STATI UNITI
1 mese
Secondo gli scienziati di Harvard le radiazioni emesse dai buchi neri potrebbero creare la vita
In base a un recente studio i ricercatori di Harvard hanno scoperto che alcune zone intorno ai buchi neri potrebbero essere in grado di supportare la vita
LUGANO
27.11.2017 - 16:530

Idee dirompenti dal Ticino

Lo Swiss Institute for Disruptive Innovation ha confermato l’agenda per il 2018. Saranno almeno tre le iniziative dirette al pubblico: Lugano, Milano e Dubai. Ancora in forse l’edizione di Shanghai

LUGANO - È stato confermato oggi dal board del SIDI (Swiss Institute for Disruptive Innovation) che nel mese di marzo (la data precisa verrà indicata nelle prossime settimane) avrà luogo a Lugano la prima tappa di Are You Disruptive? un evento non convenzionale che ha l’obbiettivo di avvicinare e sensibilizzare le persone al tema dell’innovazione. Le seconda e terza tappa si terranno rispettivamente a Milano e Dubai. L’edizione prevista per Shanghai verrà confermata solo all’inizio dell’anno. Il motivo per il quale il SIDI ha deciso di scendere in campo è semplice: anche se la parola “innovare” si è molto diffusa negli ultimi anni, in pochi ne conoscono appieno il significato e ancora di meno sono consapevoli dell’importanza di comprendere come le innovazioni possano condizionare, addirittura stravolgere, la vita quotidiana e professionale nel futuro. Intuire preventivamente quali innovazioni abbiano il potenziale per avere un impatto dirompente sul mondo potrebbe essere la chiave per gestire positivamente il cambiamento.

Ma le attività previste per l’anno in arrivo non si fermano qui. Il SIDI crede fortemente che, in un mondo in continua accelerazione, per non “subire” il cambiamento, sia necessaria una propensione al pensiero creativo. E questa è una sensibilità, un’attitudine che va instillata nei bambini in giovane età. È per questo che da gennaio prenderà il via un concorso che coinvolgerà gli i alunni delle scuole elementari e medie stimolando le loro giovani menti a immaginare come sarà il futuro tra molti anni.

Are you Disruptive? Un evento dirompente
“Dirompente” è la parola d’ordine del SIDI ed era inevitabile che anche il primo evento dell’istituto uscisse dagli schemi a cui siamo abituati quando si parla di convegni sulle nuove tecnologie, troppo spesso di difficile comprensione per chi non è un addetto ai lavori. Non si sa ancora molto sul format ma di sicuro c’è che saranno presenti ospiti di rilievo, esperti e professionisti che illustreranno senza eccessivi tecnicismi quali sono le innovazioni che al momento hanno le carte in regola per diventare dirompenti. Anche per quanto riguarda i temi principali non è ancora trapelato molto, ma voci di corridoio parlano di intelligenza artificiale, block chain e trasporto autonomo ma anche di tecnologie meno conosciute ma con altrettante potenzialità come i
computer quantistici, il genome editing e i link neurali.

L’occasione potrebbe essere interessante anche per le aziende: i risultati delle attività del SIDI rappresentano oggi uno “short cut” per comprendere e sfruttare appieno il potenziale delle nuove tecnologie e quindi diventare più competitivi sul mercato.

Chi è lo Swiss Institute for Disruptive Innovation
Il SIDI è un istituto no-profit che nasce come soggetto super partes e apolitico che considera l’indipendenza e la non appartenenza condizioni indispensabili per rimanere svincolato da interessi e pressioni che rischierebbero di zavorrarne la libertà di pensiero.

L’obiettivo dell’Istituto Svizzero per le Innovazioni Dirompenti è quello di individuare e analizzare precocemente le innovazioni emergenti che hanno le caratteristiche e il potenziale per essere, appunto, dirompenti. Comprendere per tempo e prima degli altri l’impatto sconvolgente di un'innovazione significa offrire alle varie realtà che compongono il tessuto sociale ed economico un vantaggio determinante, consentendo loro di occupare le migliori posizioni e di ricavare le migliori opportunità. Dirompente negli schemi e nel tessuto, la forza del SIDI risiede nell’interdisciplinarietà di membri, partner e collaboratori. Nel 2018, tutto questo prenderà forma in un evento che restituisce l’innovazione ai veri protagonisti: le persone.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-22 22:47:50 | 91.208.130.85